Montagnana Padova

Arquà Petrarca e Montagnana. Sono in provincia di Padova due dei Borghi più belli d’Italia!

“I Borghi più belli d’Italia” è il nome di un’associazione privata nata nel 2001 su impulso dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) al fine di favorire la valorizzazione e la promozione turistica di alcuni pregevoli piccoli centri abitati che punteggiano il territorio della penisola italiana.

Si sa, nel Bel Paese non vi sono solo Venezia, Firenze, Roma, Napoli ed accanto a queste importanti mete turistiche, vi è pure un’Italia Minore, spesso nascosta o dimenticata, ma altrettanto meravigliosa e preziosa. Dalle Alpi agli Appennini, dalla pianura sino alle isole, sono centinaia i paesini montani sperduti tra i boschi, i villaggi di pescatori a picco sul mare ed i borghi medievali incastonati come gemme tra colline e vigneti in cui il tempo sembra essere sospeso tra passato e presente, pronto ad avvolgere i visitatori in un’atmosfera magica e suggestiva.

3401_1436_logo_borghi_smallI criteri per l’ammissione di un Comune all’interno dell’associazione sono molto rigidi e la bellezza del centro storico da sola può poco o nulla. Infatti, il centro abitato deve presentare una serie di alti standard legati alla qualità del patrimonio architettonico, sia esso pubblico o privato, all’armonia del tessuto urbano, alla vivibilità del borgo, ai servizi al cittadino e all’accoglienza turistica.

A differenza di altre regioni del Nord Italia, come Liguria e Lombardia, che vantano ciascuna oltre 20 borghi presenti nel Club,  in Veneto i Borghi più belli d’Italia sono solo sei. In provincia di Verona si trova Borghetto, un luogo incantevole composto da piccolo grappolo di case e mulini lungo le rive del fiume Mincio. Nel territorio trevigiano, tra le verdi colline del Prosecco, si trovano Cison di Valmarino e Asolo, mentre più ad oriente, in prossimità del confine con il Friuli Venezia Giulia, si trova Portobuffolè, un antico porto fluviale sulle rive del fiume Livenza.

logo

E veniamo ora ai borghi di “casa nostra”. Sono due i centri abitati che tengono alta la bandiera della Provincia di Padova e sei sei interessato a leggere i post di interesse turistico clicca qui!

foto Valerio Dian (Ars Imaginis http://www.arsimaginis.org/)

foto Valerio Dian (Ars Imaginis http://www.arsimaginis.org/)

Il primo Comune del padovano ad essere ammesso nel Club è quello di Arquà Petrarca, suggestivo borgo trecentesco immerso nell’ameno paesaggio dei Colli Euganei. Arquà deve la sua fama al grande poeta toscano Francesco Petrarca che qui scelse di vivere gli ultimi anni della sua vita e che qui, in un’arca in marmo sul sagrato della chiesa di S. Maria Assunta, tutt’oggi qui riposa. Le stradine lastricate, le case in mattoni e pietra decorate da brani di affresco, le deliziose enoteche, il brodo di giuggiole che qui si produce, fanno di Arquà Petrarca una vera perla medievale.

Nel 2017 Arquà Petrarca si è guadagnata il 2° posto nella trasmissione il Borgo dei Borghi abbinata alla trasmissione “Il Kilimangiaro” su Rai3 condotto da Camila Raznovich. Guarda il video andato in onda: http://www.raiplay.it/video/2016/12/Arqu224-Petrarca—Il-Borgo-dei-Borghi—Kilimangiaro-del-18122016-277e6770-42f1-4029-b54e-c2d126aca2b3.html

http://www.arsimaginis.org/

foto Valerio Dian (Ars Imaginis http://www.arsimaginis.org/)

Infine, nel 2014 accanto ad Arquà Petrarca, tra i Borghi più belli d’Italia ubicati nel territorio padovano vi è una new entry: si tratta di Montagnana, città murata della Bassa Padovana abbracciata da quasi duemila metri di mura e considerata una delle città murate meglio conservate d’Europa. Le mura merlate, il Duomo ricco di affreschi e dipinti, i raffinati palazzi rinascimentali e, non ultimo, il prosciutto crudo dolce, sono le punte di diamante grazie alle quali le porte dei Borghi più Belli d’Italia si sono finalmente aperte anche per questa città medievale. Le opportunità per ciascuno di questi centri, che già rappresentano le mete privilegiate di un turismo d’eccellenza attento alle peculiarità artistiche, architettoniche, enogastronomiche e culturali del nostro territorio, sono davvero molte. Agli operatori turistici non resta che cogliere al volo quest’occasione e…se son rose fioriranno!

Visitate il sito de “I borghi più belli d’Italia“!

Le foto utilizzate in questa pagina sono di Valerio Dian della neonata Associazione “Ars Imaginis”http://www.arsimaginis.org/

Valentina Pagetta

http://about.me/valentina.pagetta

Condividi il post! ;)