birra_artigianale_a_padova

Dove bere birra artigianale a Padova . Pub, birrerie, tap room, locali

Da qualche anno a questa parte, anche in Italia più che di fenomeno in fermento sarebbe più opportuno definirlo movimento in fermentazione, mi riferisco a quello della birra artigianale (perdonatemi la battuta!) e così ho pensato sia giusto e doveroso nella sezione “gustare Padova” scrivere un post con qualche buon suggerimento su dove bere birra artigianale a Padova, senza però voler stilare alcuna classifica (PS: la foto l’ho scattata in un pub a Dublino…)

Se fino a qualche anno fa bere birra artigianale era un piacere di nicchia oggi il numero di consumatori è in grande crescita così come il volume di affari del settore. L’Italia al 2015 è il 5° paese in Europa per microbirrifici dopo Regno Unito, Germania, Francia e Svizzera e una ricerca fatta dal World Food Travel Association e presentata al Bit di Milano lo scorso aprile certifica un dato decisamente interessante: il 24% dei turisti intervistati si dichiara un turista della birra, il 16% è interessato ai festival della birra, il 14% alle visite ai birrifici locali. Se è vero che si parla sempre di più di “turismi” al plurale, legati ad una motivazione che spinge a viaggiare e ad andare alla scoperta di un territorio, anche la birra ed in particolare la birra artigianale è una nuova frontiera del turismo ed un motivo, più che ragionevole, o uno dei motivi  per spingere appassionati alla scelta di una destinazione turistica o di un itinerario. Oltre ad un generico turismo enogastronomico, o al turismo del vino possiamo quindi anche parlare del turismo della birra o turismo brassicolo.

Scrivere di birra artigianale e dei molti birrifici e microbirrifici del Veneto e dei birrifici del territorio di Padova e provincia potrebbe essere un bel tema da approfondire con uno o più post, di certo il nostro territorio ha parecchio da dire sul tema birra artigianale e anche potenzialità per promuovere un turismo della birra. Penso anche all’esperienza birra da proporre ad appassionati o comunque a gente godereccia, a birre dei birrifici del territorio degustate con i prodotti nostrani e già mi vengono in mente accostamenti da sturbo.

Luogo di eccellenza in ambito di formazione enogastronomica a Padova è il Centro di Dieffe di Noventa Padovana che, tra  le proposte formative, vanta l’Accademia Birrai Artigianali che in soli 5 anni di attività ha formato professionisti del settore impegnati in birrifici del territorio ma anche in tutta Italia e all’estero e sono ben 32 i birrifici fondati dagli ex allievi. Leggi qui il post in cui racconto la serata di festa per questo traguardo ed il Wall of Fame dei birrifici targati “dieffe”.

A forza di scrivere di birra mi è venuta sete, eccovi quindi 5 consigli su dove bere birra artigianale a Padova. Non è una classifica ma semmai l’invito a provare tutti questi locali Padova e a darmi il vostro parere!

White Pony Pub e Beershop in zona Prato della Valle

Le birrerie a Padova in centro storico non sono poi molte ed il White Pony Pub, aperto lo scorso anno, è un’ottima opportunità per bere birra artigianale all’interno delle mura, a due passi da Prato della Valle , precisamente in corso Vittorio Emanuele II, 185 a poche decine di metri dalla fermata del tram “Diaz”.
Il White Pony Pub è un piccolo pub indipendente gestito da tre giovani, i fratelli Roberto e Federico ed Angela e rappresenta un naturale sviluppo dell’attività di Roberto, 28 anni e già esperto e talentuoso mastro birraio “self made” del White Pony Microbrewery.
Io ne assaggiate più di una e devo dire di esserne rimasto piacevolmente sorpreso. Leggi il post  sul microbirrificio e White Pony Pub per conoscere la sua storia e la proposta complessiva del pub che comprende per l’appunto le birre ideate da Roberto, che si appoggia a birrifici italiani e del Belgio per produrre le proprie creazioni e proposte a rotazione di altri birrifici artigianali italiani ed esteri selezionati.

Qui si può anche acquistare la loro birra: il W.P è infatti anche beershop con moltissime birre in bottiglia in vendita tra quelle proprie e quelle di birrifici artigianali “amici”.

L’ambiente è semplice e alla mano e anche se i gestori sono giovani hanno le idee chiare e sono convintissimi della loro scelta di qualità per tutto quello che viene servito: in primis nella scelta degli ingredienti per la birra, ovviamente, ma anche per il cibo, sfizioso e goloso, con cui accompagnare le vostre bevute. Se amate la musica “rock” qui potete ascoltarne in sottofondo a ciclo continuo: il nome “white Pony” è ispirato infatti ad un album della band statunitense “Deftones” ed i tre ragazzi, ad occhio, ne sanno!

Visitate la pagina facebook del White Pony Pub: https://www.facebook.com/whitepony.microbirrificio/

Birreria Foramoda . Birra artigianale a Padova centro

La birreria Foramoda è in via Giotto 16, in centro storico, a 5 minuti a piedi dai Musei Civici e dalla Cappella degli Scrovegni e quindi nelle vicinanza della fermata del tram “Eremitani” ed è una delle migliori opportunità per chi vuole degustare birra artigianale a Padova e si trova nelle vicinanze del centro storico e della stazione dei treni. Per i diversamente veneti “foramoda” significa fuori moda e se leggete la loro pagina facebook capite perché. I gestori, Nicolò ed Eleonora non sono attratti dalle definizioni con cui molti locali si autorappresentano: “trendy”, “alla moda”, “di tendenza”, birroteca,  birrosteria, wine bar,  discopub, bottiglieria, lounge club. Il Foramoda guarda orgogliosamente alla sostanza, alla sostanza delle relazioni e all’amore per la birra artigianale, che sanno proporre e raccontare con grande competenza.
Non conoscevo questo locale: l’ho conosciuto grazie a voi lettori che dopo una prima esclusione (dovuta solo alla mia ignoranza, mi perdonerete non posso conoscere tutti i locali di Padova) vi siete sollevati e mi avete suggerito a furor di popolo la mancanza del Foramoda. Sono stato quindi a bermi una birra e devo dire che avevate ragione: al Foramoda l’attenzione, la cura nello spillare birre artigianali di qualità è di casa, sena dimenticare simpatia e cordialità. La rotazione delle birre alla spina è continua ed ampia è anche la scelta delle birre artigianali in bottiglia.

Visitate la pagina facebook: https://www.facebook.com/Foramoda/

Birreria da Carre, la “bierstube” di via Facciolati

In un post dedicato alla birra artigianale a Padova non può mancare la Birreria da Carre. Non lontano dal centro storico, a poche centinaia di metri fuori da Porta Pontecorvo in via Facciolati, 42 .

L’ho scoperta non molto tempo fa in realtà, lo scorso inverno, ma devo dire che mi ha conquistato subito. “Carrestube” c’è scritto fuori e tra i locali e pub Padova questo lo trovo accogliente e attraente anche e proprio per la sua atmosfera da “stube” germanica: arredi, tavoli e sedie in legno scuro, un delizioso caminetto all’angolo che in inverno fa la sua figura. L’atmosfera di un locale è poi data anche da quell’alchimia che si crea tra gestori e clientela e anche qui quelli della birreria Da Carre meritano i complimenti: quando ci sono stato l’ho trovato quasi sempre pieno di gente.
Da Carre si possono gustare a rotazione birre artigianali selezionate dai titolari che mostrano grande passione e competenza in materia così come le ragazze che ci lavorano: se per caso vi dimostrerete leggermente indecisi su quale birra scegliere vi descriveranno tutte le caratteristiche  di ciascuna birra in modo da poter fare una scelta più consapevole. Si vede che per lo staff della Birreria da Carre la birra artigianale è una passione condivisa o quantomeno passione e competenza vengono trasmesse adeguatamente a tutto lo staff, per cui doppiamente bravi!
Insomma accoglienza, simpatia, birra e cibo buono: per accompagnare la vostra birra oltre a snack e sfiziosità varie e molto buone se volete trovate anche stinco di maiale, goulash alla birra e anche vegetariani e vegani possono stare tranquilli perché da Carre non mancano niente piatti a base di verdura.

Visitate il sito ufficiale della Birreria da Carre: http://www.birreriadacarre.it/

La Taverna del Porto, pub indipendente in zona Paltana

In via Armistizio 9, in zona Paltana, dal gennaio 2016 marinai, pirati o più semplicemente appassionati di birra artigianale possono approdare alla Taverna del Porto, pub indipendente con una storia ben più lunga visto che in precedenza era di fronte al cinema Porto Astra alla Guizza. La “nuova” taverna, è stata trovata ed aperta nelle vicinanze del fiume Bacchiglione, alla Paltana, dove in passato c’erano case di barcari ed è ancora visibile un antico squero.

Tra le birrerie di Padova anche la Taverna del Porto è molto apprezzata a tal punto che mi è stata segnalata da più parte dopo che io, per ignoranza personale (perdonatemi ma non posso conoscere tutti i locali Padova), non l’avevo inserita in questo post. Tra l’altro questa birreria è la più vicina a casa mia tra quelle citate…
Sono andato quindi a provarla per poi inserirla, come stramerita, nel post.

Anche in questo locale, come per le altre birrerie citate, competenza ed accoglienza sono i punti di forti: vengono infatti proposte birre artigianali di grande qualità a rotazione continua da birrifici italiani ed esteri. Il personale è molto disponibile e competente nell’educare il cliente rispetto alle birre che vengono proposte. Non solo birra ma anche molta attenzione al cibo…personalmente ho preso una porzione di olive ascolane, molto buone per altro, perché avevo già cenato ma guardando il menù, ascoltando gli ordini di altri avventori e dalle recensioni lette su Facebook si intuisce che  qui, oltre a bere birra artigianale, si mangia anche e molto bene. Cibo preparato al momento, nulla di precotto, hamburger gourmet, taglieri di affettati e formaggi, bruschette, e comunque cucina stagionale utilizzando anche ingredienti a km Zero.
Il locale poi è ampio e i posti a sedere mi sono sembrati parecchi (con la bella stagione anche all’aperto) sicché si presta ad andarci anche con gruppi di amici. Io abito nelle vicinanze e mi fa moolto piacere che alla Paltana abbia aperto un  locale di questo livello!

Visitate il sito ufficiale della Taverna del Porto: http://www.tavernadelporto.it

La Busa dei Briganti, il risto-pub con la birra agricola dei Colli Euganei!

La Busa dei Briganti, in via Vicenza, 15 è una bellissima birreria, anzi risto-pub (così si descrivono), dal design contemporaneo. Qui si può assaggiare la birra artigianale dei Colli Euganei, in quanto la Busa dei Briganti è il nome stesso del birrificio che produce birra agricola prodotta in primis utilizzando l’orzo coltivato ai piedi dei Colli Euganei. Il nome stesso “busa dei briganti” richiama la caverna sul Monte Cinto dove pare trovassero rifugio ladri e briganti fino alla loro cattura e all’estirpazione del brigantaggio, i nomi di alcune delle stesse birre richiamano i Colli Euganei  come la Schivanoia.

Qui oltre a poter assaggiare la birra agricola de la Busa dei Briganti si possono anche degustare birre da altri birrifici e microbirrifici italiani è decisamente apprezzabile anche la proposta di cibo: ecco perché risto-pub. Alla “busa” trovate anche hamburger gourmet, taglieri di salumi e formaggi, piatti fatti in casa e sempre utilizzando e quindi promuovendo di fatto le materie prime ed i prodotti del territorio, un plus questo per me decisivo nella mia selezione di locali Padova.

Consiglio a te che leggi e sei appassionato di birra e che comunque vuoi scoprire la proposta della Busa dei Briganti di visitare il sito web della Busa dei Briganti: http://busadeibriganti.com

Asinella Bar, a Chiesanuova genuinità e passione per la birra artigianale

“L’Asinella” è un bar molto noto a Padova apprezzato da chi lo conosce, lo frequenta o l’ha frequentato. Siamo in periferia, in zona Chiesanuova, in via Chiesanuova 117.  Un locale semplice, alla mano, gestito però con grande professionalità e passione, in particolare nel proporre birra artigianale ma non solo. Andate nella loro pagina facebook e leggete le recensioni  e scoprire che l’Asinella Bar è un’ottima idea per bere birra artigianale ma è anche apprezzato per gli spuncioni e panini ma anche per i primi e secondi piatti, per la tartare di carne, gli affettati e i formaggi di qualità…insomma si mangia anche bene.

Tornando alle birre il personale è decisamente qualificato in materia e la scelta è molto ampia sia di birre alla spina, con una notevole rotazione di birre artigianali selezionate, sia in bottiglia.

Io abito un po’ fuori zona ma ho scoperto l’Asinella anni fa perchè era il luogo di ritrovo da cui partivo con alcuni amici per andare in trasferta a vedere il Calcio Padova. Paninetto e birra e via, forza Padova! E poi, in occasione dell’evento alla Dieffe dedicato all’Accademia Birrai Artigianali di cui ho accennato sopra, l’Asinella ha ricevuto un “endorsement prestigioso” visto che è stato indicato da Lorenzo ” Kuaska ” Dabove uno dei massimi esperti internazionali di birra artigianale come uno dei suoi locali Padova preferiti.

Visitate la pagina facebook dell’ Asinella Bar: https://www.facebook.com/Asinellabarchiesanuova/

CRAK Brewery Tap Room, la sala degustazioni del birrificio Crak di Campodarsego

Avete presente l’espressione in lingua inglese “Lasta but not least”? Ecco, in questo caso inserisco per ultima la Crack Brewery Tap Room solo perché ho scelto un ordine che a partire dai locali e pub Padova città per poi passare a quelli della periferia e della provincia. Per chi è in cerca di un posto dove bere birra artigianale a Padova, la taproom di Crak è un posto imperdibile.

Per Tap Room si intende “stanza per le degustazioni” e qui siamo alla Tap Room del birrificio Crack a Campodarsego,  in via Pontarola 9, una strada laterale della Strada del Santo che collega Padova all’alta padovana, alla zona settentrionale della provincia. Per gli appassionati di birra la Crak non ha già più bisogno di presentazioni: dico “già più” perché di fatto quest’azienda è giovane come chi vi lavora ma la loro birra artigianale sta già ottenendo significativi riconoscimenti sul piano nazionale ed internazionale, in particolare per le loro birre IPA ma non solo. Per il secondo anno consecutivo hanno proposto al Parco Fenice un festival con la loro birra e quella di altri birrifici, letteralmente presa d’assalto.

La Tap ha room ha aperto da poco nella primavera 2017 proprio all’interno del birrificio Crak. Questa grande sala, molto bella dall’arredamento un po’ retrò, ha in bella vista le botti della cantina dove alcune delle birre Crak, quelle della serie “Cantina“, vengono tenute ad invecchiare. Ci sono ben 24 spine per poter degustare a rotazione le birre prodotte nello stesso stabilimento. Non mancano il buon cibo: hanno chiamato “briciola” un impasto ad alta idratazione e lunga lievitazione ottenuto utilizzando farine del territorio macinate a pietre acquistate da piccoli produttori locali.  Birra artigianale a Padova quindi, o meglio a Campodarsego, comune a poco più di 10 km a nord di Padova , buon cibo ma anche cultura: Crack Garage è lo spazio creato per ospitare cinema, teatro, concerti ed eventi in genere.

Altro fiore all’occhiello dello stabilimento del birrificio Crak a Campodarsego è anche il giardino estivo…tavoli e panche di legno in mezzo ad un prato alberato lo rendono simile ad un Biergarten di ispirazione germanica: decisamente un posto molto piacevole dove fermarsi e rilassarsi degustando una buona birra!

Per info visitate il sito web: http://www.crakbrewery.com/tap-room/

 

Spero che questo possa esservi utile per scegliere dove andare a gustare una buona birra artigianale a Padova, un post comunque sempre modificabile ed integrabile con nuove scoperte anche grazie a suggerimenti di chi legge! Il vantaggio del web rispetto alla carta stampata è che i contenuti si possono migliorare! Cheers!

 

Alberto Botton

http://about.me/abotton

Condividi il post! ;)
  • Alexis Christian Inglis-Arkell

    Foramoda e taverna del porto.. dovrebbero essere i primi nella classifica.

  • Alberto Botton

    Ciao Alexis, come ho scritto non è una classifica ma una selezione di posti che conosco. Eventualmente farò un sondaggio… Come ho scritto alla fine sono ben contento di allargare le mie conoscenze su qualsiasi tema e migliorare i consigli del blog. Oggi pomeriggio su indicazione di tante persone sono andato a bermi una birra a Foramoda che inserirò quanto prima…idem farò visita alla Taverna del Porto

  • Stefano

    Sono opinioni alla fine..ad esempio io questi posti li frequento (quasi) settimanalmente e secondo la mia modesta opinione come qualità di birre il White Pony non ha rivali, senza nulla togliere agli altri ovviamente..ma sono appunto opinioni.

  • Alberto Botton

    @alexischristianinglisarkell:disqus @disqus_AUKxKGZ3nL:disqus io però ho scritto chiaramente nel post che non si tratta di una classifica. Leggete l’ultima riga del primo paragrafo.

    L’ordine è stato scelto partendo da quelle più centrali ed uscendo poi alla periferia. Ho pensato di scrivere una sorta di guida qualora qualcuno di passaggio da fuori città, per lavoro o per turismo leggesse. In caso di turisti chiaramente i locali più centrali sono i primi ad essere considerati. Poi, per carità, quelli super appassionati di birra artigianale possono essere motivati a girare tutto il territorio della provincia, specie per visitare birrifici, immagino.

    Poi provandole anche tutte uno si rende conto da solo quali sono quelle che preferisce, come qualità delle birre, servizio, cibo, eventi etc etc

    Grazie comunque per i vostri commenti! 😉

  • Stefano

    La mia infatti era una risposta ad Alexis, ho letto attentamente il tuo articolo e l’ho trovato molto ben fatto e imparziale, cosa non secondaria. Complimenti di nuovo per l’articolo, molto interessante e ben fatto.

  • Alberto Botton

    Ah scusami, è vero. Hai commentato sotto al suo commento. Grazie per i complimenti! 😉