Land on Art festival 2017 colli euganei

Land on Art 2017! Sui Colli Euganei un nuovo festival dedicato alla “land art”!

Ciao a tutti, con questo post vi parlo di un’iniziativa in programma sui Colli Euganei: si tratta della 1° edizione del Land on Art festival! Land on Art 2017 è un festival che ha l’obiettivo di portare un certo tipo di arte, da aprile a giugno 2017, sui Colli Euganei valorizzando gli artisti, stimolando e promuovendo la creatività giovanile e allo stesso tempo vuole arricchire l’offerta culturale e turistica del territorio euganeo.

associazione culturale Atelier CalicantoL’idea del Land on Art festival, non è frutto dell’improvvisazione, tutt’altro, ma semmai il punto più ambizioso di un percorso intrapreso già da qualche anno grazie al Bando “Culturalmente” della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. A dare il via a quest’iniziativa è Melania Ruggini, ideatrice e curatrice del festival per concretizzare il quale ha scelto di coinvolgere l’associazione culturale Atelier Calicanto, attiva del 1981, nell’ambito della ricerca, dello studia e della valorizzazione della musica tradizionale. I Calicanto sono una band nota in Veneto e non solo, che ha avuto modo di farsi conoscere a livello nazionale ed internazionale.

Con il Land on Art festival si vuol fare del Parco dei Colli Euganei, un luogo della creatività e della sperimentazione artistica. Sono stati infatti selezionati vari artisti e musicisti under 35 da tutta Italia che nel periodo compreso tra Aprile e Luglio soggiorneranno alcuni giorni sui Colli e realizzeranno le loro opere d’arte: arte site-specific nel senso di arte contestualizzata al luogo.

Ammetto di non averne mai sentito parlare prima ma si parla di “Land Art”. Indubbiamente negli ultimi anni ad avere un boom di attenzione è  la street art e da questo mondo provengono anche alcuni degli artisti selezionati (altri sono pittori, scultori, performer…) e la street art sarà oggetto di workshop ed incontri con le scolaresche del territorio (workshop e laboratori con le scuole sono un fiore all’occhiello del Land on art festival 2017) e l’artista romana Alessandra Carloni realizzerà con i ragazzi della Scuola media “J. Facciolati” di Torreglia un murales ma il festival vuol in primis proporre proprio la “Land Art“. L’artista seleziona sul posto i materiali, ci si relaziona, li utilizza e li lavora per creare un’opera unica in sintonia con quel paesaggio specifico. Il pubblico cerca le opere lungo i vari percorsi, li scopre e ne gode fintanto che la natura se le riprenderà. Con land art si realizzano installazioni naturali, biocompatibili per valorizzare anche luoghi meno noti proponendo suggestioni ed emozioni in grado di valorizzarli.

Il Land on Art festival si concretizza in un percorso dedicato alla sperimentazione artistica che va a toccare luoghi di grande fascino ed interesse, per lo più poco conosciuti per farne una mappa emozionale e sensoriale. I luoghi interessati sono Fonte Regina, incantevole sorgente conosciuta ed utilizzata fin dai tempi dell’antica Roma quando le terme euganee erano chiamate Aquae Patavinae, Torreglia Alta con la Pieve di San Sabino ed il percorso della Mira (il 2-3-4 giugno è in programma la Festa della Mira) lo scenografico anfiteatro del Venda conosciuto e frequentato dai giovani in occasione dei festival ed appuntamenti musicali all’interno della tenuta dell’azienda vitivinicola Ca’ Lustra e la corte benedettina delle Cantine Bernardi.

Oltre ai giovani artisti sarà presente anche un artista affermato “senior” Bruno Martinuzzi con una mostra personale alle Cantine Bernardi di Torreglia.

Un festival di arte e di luoghi, un modo attraverso l’arte di prestare ascolto ed attenzione al paesaggio del quale faremmo parte anche noi, uomini e donne del nostro tempo che però siamo sempre più spaesati e slegati dai luoghi che viviamo. Mi viene in mente il grande poeta veneto Andrea Zanzotto e la necessità da lui manifestata di tornare a “paesaggire“. Il progetto del Land on Art festival è ambizioso ma credo sia giusto sostenerlo proprio per il valore di fondo, per l’arte ma anche proprio per il territorio stesso: l’auspicio dello staff è quello di fare dei Colli Euganei un luogo permanente per questo tipo di sperimentazione artistica il che potrebbe qualificare ancor di più l’offerta turistica dei Colli Euganei!

Visitate il sito perchè è ricco di contenuti interessanti e per il programma del Land on art festival: https://landonartfestival.com/ e seguite la pagina facebook per restare aggiornati: https://www.facebook.com/landonartfestival/

Alberto Botton

http://about.me/abotton

Condividi il post! ;)