Padova, città UNESCO! La proposta dall’ass. “Vecia Padova”

Orto-Botanico-Universitario-Padova-104Con il post di quest’oggi voglio segnalare la proposta che viene da una delle associazioni culturali “storiche” di Padova e cioè l’associazione “Club Vecia Padova” (vai alla pagina facebook della VP), nato nel 1979 come club del Calcio Padova, successivamente esteso ad associazione culturale baluardo della “patavinitas” in una città in cui, ahimè, l’orgoglio ed il senso di appartenenza non sono sentimenti così diffusi.

Qualche settimana fa, ho partecipato ad una visita guidata alla scoperta della Patavium romana ed è stata in quell’occasione che ho appreso dell’intenzione del Club Vecia Padova di farsi promotore per l’iscrizione di Padova città Unesco, patrimonio dell’umanità. Ovviamente ho messo subito la mia firma ed ora invito i padovani e gli estimatori di Padova a fare altrettanto. Dal sito dell’Associazione Città e Siti Unesco (www.sitiunesco.it) si spiega che “L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura è stata fondata a Londra il 16 Novembre 1945, è operativa dal 1946. Organizzazione dell’ONU, l’UNESCO è nata dal comune proposito di contribuire al mantenimento della pace, del rispetto dei Diritti Umani e dell’Uguaglianza dei popoli attraverso i canali dell’Educazione, Scienza, Cultura e Comunicazione. L’obiettivo dell’Organizzazione è quello di contribuire alla pace e la sicurezza promuovendo la collaborazione tra le Nazioni attraverso l’educazione, la scienza e la cultura onde garantire il rispetto universale della giustizia, della legge, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali che la Carta delle Nazioni Unite riconosce a tutti i popoli, senza distinzione di razza, sesso, lingua o religione.”

Padova, ha già un suo sito patrimonio dell’umanità e cioè l’Orto Botanico (la foto qui in alto con il logo UNESCO è del sito Magico Veneto) il più antico orto botanico universitario del mondo, ma questa proposta mira ad inserire l’intero centro storico di Padova in questo prestigioso elenco così come lo sono già, tra le altre, Vicenza e le Ville palladiane, la città di Verona, Venezia e la sua laguna. Ovviamente esistono dei criteri necessari per l’inserimento nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO e ritengo che Padova ne soddisfi più di uno: “Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana” ed il centro storico di Padova testimonia diverse di queste fasi dal punto di vista architettonico ed urbanistico e anche “Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell’uomo” se pensiamo ai capolavori di quegli artisti in primis Giotto ed i Giotteschi che fanno di Padova, capitale dell’affresco (leggi il nostro itinerario)

Club Vecia PadovaNella pubblicazione periodica ai soci e simpatizzanti del Club Vecia Padova, il presidente Prof. Antonio Toninello spiega: “Padova è una fra le più importanti città d’arte italiane possedendo tesori di inestimabile valore e di primaria importanza mondiale. Ha una celeberrima e secolare Università dove hanno studiato e insegnato scienziati di tutto il mondo…Ha una storia che si perde nella leggenda rivaleggiando con Roma per la sua antichità”. Un sogno per i promotori, e a questo punto anche per il sottoscritto, quello di vedere un giorno Padova tra le città UNESCO, patrimonio mondiale dell’Umanità, ed un impegno per l’associazione quello di continuare a contribuire a far conoscere il più possibile i tesori artistici e culturali, in particolare quelli meno noti, della nostra città.

 

Alberto Botton

http://about.me/abotton

http://virgiliopadova.myblog.it/

Condividi il post! ;)