villa dei vescovi sui Colli Euganei

Villa dei Vescovi, una villa da vivere immersi nel paesaggio dei Colli Euganei!

Quest’oggi vi parlo di Villa dei Vescovi, una splendida villa veneta cinquecentesca che dall’acquisizione da parte del Fondo ambiente italiano (Fai) nel 2005 e dopo il restauro e l’apertura al pubblico nel 2011 è diventata un apprezzato luogo di interesse turistico dei Colli Euganei ed è sempre più percepita come villa da vivere grazie agli eventi e alle moltissime iniziative promosse dal FAI.

villa dei vescovi colli euganeiVilla dei Vescovi, dichiarata monumento nazionale, si trova nella località di Luvigliano all’interno del territorio di Torreglia e, ovviamente, del Parco regionale dei Colli Euganei, perfettamente inserita nel paesaggio di questi ultimi su una collinetta circondata da altre colline ed attraversata da filari di vigne e sono sicuro sarà particolarmente amata da chi è alla ricerca di un tipo di turismo lento e non frenetico ed è raggiungibile con una piccola deviazione dall’anello ciclabile dei Colli Euganei.

Fu costruita fin da principio come luogo di villeggiatura e soggiorno estivo per i vescovi padovano già negli ultimi anni del Quattrocento ma l’edificio ed il terreno circostante fu ampliato e riorganizzato a partire dal 1501 per volere del vescovo Pietro Barozzi e proseguì per molti anni fino al 1543 per volere del cardinale Francesco Pisani.

Villa dei Vescovi Colli EuganeiI lavori furono affidati ad un nome noto ai padovani, Alvise Cornaro, amministratore della mensa vescovile ma anche scrittore e mecenate, quello per intenderci della Loggia ed Odeo Cornaro, a due passi dalla Basilica di Sant’Antonio, luogo di incontro degli esponenti del mondo della cultura padovana di allora, nonchè mecenate, per l’appunto di Angelo Beolco detto, il Ruzzante, il grande commediografo padovano citato da Dario Fo in occasione della consegna del premio Nobel come punto di riferimento per la sua formazione. Il Cornaro si affidò all’architetto veronese Giovanni Maria Falconetto affinché progettasse l’ampliamento della villa che, probabilmente, alla sua morte, fu realizzata concretamente da Andrea Da Valle, suo allievo. Gli affreschi, realizzati dal pittore fiammingo Lambert Sustris, sono davvero splendidi e grazie a questi Villa dei Vescovi viene considerata un straordinario esempio di decorazione precedente alla rivoluzione imposta da Paolo Veronese. Nel corso degli anni poi ci sono stati degli interventi, delle modifiche, tutti dettagli che i volontari del Fai alla Villa saranno lieti di raccontarvi, a me premeva fare una piccola presentazione.

Villa dei Vescovi Colli EuganeiVilla dei Vescovi è quindi un posto bellissimo dal punto di vista paesaggistico e pregevole da quello architettonico ed artistico.

Chi è interessato al turismo veneto ha molte opzioni e l’enorme varietà di offerta del territorio regionale la può trovare anche qui, sul nostro territorio.

Da Padova si può venire qui sui Colli Euganei e trascorrere qualche ora di relax da gran Signori, anzi da Vescovi, passeggiare sul brolo di ingresso, salire le scale alla terrazza, girare attorno alla villa, scendere giù tra i vigneti, risalire, entrare ed ammirare gli affreschi, scoprire che qui veniva anche il Ruzzante, probabilmente introdotto dal Cornaro, sedersi un po’ nel loggiato per rimirare il paesaggio circostante. Ritmi lenti, in un ambiente rurale, d’altra parte i Vescovi venivano qui per riposarsi.

Villa dei Vescovi, una villa da vivere

Come detto all’inizio poi, Villa dei Vescovi non è solo una villa veneta da visitare ma anche e soprattutto una villa da vivere ogni fine settimana con molti appuntamenti per un pubblico variegato. Ricordo di esserci stato in occasione di una degustazione di vini, in occasione della vendemmia poi ogni anno si organizza la festa della vendemmia con attività ed esperienze a misura di famiglia e di bambino, la villa apre inoltre in occasione di iniziative del Fondo Ambiente Italiano quali la Giornata del Fai ma anche per aperitivi, mercatini, mostre. E ancora yoga, visite di interesse naturalistico ed inoltre per un weekend “nobiliare” o forse meglio dire “vescovile”, c’è anche la foresteria dove è possibile trascorrere la notte.

Un luogo che ben si sposa con eventi che vogliano richiamare il gusto del bello, il made in Italy, la qualità, l’artigianalità, un luogo romantico che a proposito di “sposare” può essere la risposta a chi è alla ricerca di ville per matrimoni visto che Villa dei Vescovi rientra anche nella guida per wedding planner ” Love me in Veneto “.

Per tutte le info visitate il sito ufficiale: http://www.visitfai.it/villadeivescovi/

Alberto Botton

http://about.me/abotton

Condividi il post! ;)