Home Senza categoria 6 cose da vedere a Padova – Blog di Padova, local blog

6 cose da vedere a Padova – Blog di Padova, local blog

12290
0
Giardino della biodiversità Padova da vedere a Padova

(Guest post by Vincenzo Nicastro Travel 365)


In questo post vi darò alcuni suggerimenti segnalandovi cosa c’è da vedere a Padova. Si tratta di un post pensato per chiunque sia interessato a visitare Padova, città universitaria ed una delle città d’arte del Veneto ed integra l’articolo “Cosa vedere a Padova in un giorno“.

Il Veneto è una delle regioni più belle d’Italia, e questo non è affatto un mistero visto che è la prima regione turistica d’Italia e buona parte dei meriti di questo primato vanno spartiti tra la mitica Venezia, la romantica Verona, la varietà del paesaggio di cui le Dolomiti ed il Lago di Garda, il Delta del Po, le spiagge, i colli e le città d’arte.

Padova troppo spesso viene sottovalutata e forse non gode dello stesso appeal delle due “sorelle”, Verona e Venezia. Questo dal mio punto di vista è addirittura un pregio. Padova è un mix fantastico di storia ed arte, una città moderna ed efficiente che riesce a sorprendere i turisti che decidono di visitarla, superando di gran lunga le attese che vengono riposte in essa. Ad ogni modo, questa stupenda cittadina a “dimensione di studente”, presenta dei “must”, ovvero delle attrattive sensazionali che qualunque visitatore non dovrebbe proprio perdere. Ecco quali sono le 6 cose da vedere a Padova.

1 – Cappella degli Scrovegni

Questa è una delle cose per cui Padova è famosa. Era una cappella privata appartenente alla nobile famiglia degli Scrovegni, che fu completamente decorata dal maestro Giotto con affreschi meraviglisi raffiguranti scene bibliche. Su Padova città dell’affresco leggete litinerario del Blog di Padova.

Una visita della cappella degli Scrovegni è un’esperienza che consiglio vivamente: il valore artistico è semplicemente incredibile, talmente bella da sorprendere pure i padovani stessi, che spesso non ricordano di avere un piccolo tesoro nascosto talmente preziosi nella loro città.

La visita, della durata complessiva di circa 25 minuti, comprende un filmato introduttivo, e costa circa 13€. Per gli studenti è prevista una riduzione.

Piazza della Frutta - Padova da vedere a Padova

2 – Le Piazze

Il cuore della città è costituito da 4 piazze: Piazza dei Signori, famosa soprattutto per l’orologio che mostra non solo l’ora esatta, ma anche la fase lunare; Piazza del Duomo, che ospita chiaramente il Duomo di Padova, una costruzione dall’architettura semplice nello stile ma assulutamente armoniosa ed affascinante; Piazza della Frutta da una parte e Piazza delle Erbe, che circondano il “Palazzo della Ragione“, edificio un tempo utilizzato per le riunioni tra i signori.
Curiosità: la galleria del Palazzo della Regione (chiamato anche “Il Salone”) ospita diversi negozi alimentari. Se siete appassionati di buon cibo, dovete assolutamente fare una passeggiata tra le botteghe di quello che i padovani chiamano  “Sotto al Salone ed acquistare qualche prodotto. I mercati delle piazze e le botteghe sotto al Salone sono il più antico centro commerciale di Padova e tra i più antichi di Padova visto che qui il commercio ferve da più di 800 anni!!

Basilica di Sant'Antonio da vedere a Padova
Basilica di Sant’Antonio

3 – Basilica di Sant’Antonio

Con le imponenti e meravigliose torri e cupole, rappresenta forse il simbolo della città. La chiesa si trova proprio nel centro storico cittadino poco distante dalle favolose piazze. All’interno non sono ammesse foto, per cui si respira un’aria tranquilla e solenne.

Sono milioni i fedeli che ogni anno si recano in pellegrinaggio alla Basilica di Sant’Antonio per rendere omaggio a Sant’Antonio, uno dei santi più amati della Cristianità!

4 – Prato Della Valle

In fondo alla Via Roma, una delle strade più belle da percorrere in bici, si trova il Prato Della Valle: una delle Piazze più belle d’Italia nonché la seconda piazza più grande d’Europa. Quest’area in passato ha ospitato un anfiteatro romano, un circo per corse ippiche ed un mercato. Oggi si presenta come un isolotto circondato da un anello d’acqua, un luogo di incontro per i giovani soprattutto nei mesi primaverili.

Si può passeggiare intorno all’isola o attraversarla per raggiungere la fontana al centro.
Secondo la tradizione gli studenti che si recano in città tramite il progetto Erasmus, devono tuffarsi nella fontana prima della fine del programma.

Da vedere in Prato della Valle un luogo che è una vera e propria “chicca” per appassionati e curiosi: il Museo del Precinema con la collezione di lanterne magiche e vari giochi ottici che costituivano la forma di spettacolo visiva precedente alla scoperta dei fratelli Lumiére! Delizioso ed affascinante, al terzo piano di un palazzo storico, Palazzo Angeli sul lato settentrionale della grande piazza, il Museo del Precinema “Minici Zotti”, tra le collezioni più importanti al mondo (non esagero!) del genere,  è un viaggio nel tempo tra settecento ed ottocento e nell’atmosfera vittoriana.

Basilica di Santa Giustina da vedere a Padova
Basilica di Santa Giustina

5 – Basilica Abbaziale di Santa Giustina

All’estremità meridionale del Prato della Valle noterete una chiesa enorme: l’Abbazia di Santa Giustina. Questa chiesa è un po’ più sobria rispetto alla quella intitolata a Sant’Antonio, ma comunque vale la pena visitarla. Al suo interno si trovano celebri opere e reliquie cristiane tra cui le tombe di Santa Giustina e San Prosdocimo (due dei quattro patroni della Città).

6 – L’Orto Botanico

C’è un grande giardino botanico in città, risalente al 1545 ed insignito del prestigioso riconoscimento di Patrimonio Umanitario UNESCO. E ‘il più antico orto botanico ad aver mantenuto la posizione originale dal momento della fondazione. Al suo interno si trovano rarissime specie floreali,interessanti piante velenose ed erbe dalle proprietà mediche. Da un anno a questa parte è stato affiancato dal Giardino della Biodiversità (vedi foto in alto sopra al titolo), una serra scenografica di 1oo metri di lunghezza al cui interno sono vivono specie vegetali dei vari climi terrestri!

Vincenzo Nicastro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.