Home Benessere a 360° Corso mindfulness. Meditazione per il benessere psicofisico

Corso mindfulness. Meditazione per il benessere psicofisico

738
0
corso mindfulness

La pratica della mindfulness ormai da diversi anni gode di una crescente popolarità grazie ai benefici che si possono sperimentare nella vita quotidiana. Qui vi segnalo corsi di mindfulness Padova ma anche corsi mindfulness online in lingua italiana rivolti a chi risiede in tutta Italia ed oltre .

E’ in partenza il 31 gennaio 2022 proprio un valido corso mindfulness online di gruppo su piattaforma Zoom


Per la categoria del blog “Formazione e corsi a Padova” , un post dedicato a chi sta cercando informazioni e/o è interessato ad un corso mindfulness che potremmo considerare un corso di formazione per il proprio benessere fisico e mentale. Per questo inserisco il post anche nella categoria “Benessere Padova” o Benessere 360 °.

Un corso mindfulness per principianti è un percorso di avvicinamento a questo pratica e consente ai partecipanti di apprenderne le tecniche per poi inserire nella vita quotidiana questa meditazione. La pratica della mindfulness si è sviluppata a partire dallo zen, dallo yoga e dagli insegnamenti del Buddismo theravada ma senza la componente religiosa. Il modello di mindfulness adottato in alcune discipline mediche e psicoterapeutiche del mondo occidentale è piuttosto recente e risale agli anni Settanta per opera del biologo statunitense Jon Kabat-Zinn, fondatore della “Stress Reduction Clinic” all’Università della Massachusetts Medical School ed istruttore mindfulness. Qui sviluppò la Mindfulness-Based Stress Reduction (programma mbsr o protocollo mbsr), il corso della durata di 8 settimane caratterizzato da un approccio scientifico nell’elaborazione dei principi del buddismo zen.

La pratica della mindfulness è incentrata sulla presenza mentale e sul prestare attenzione in modo intenzionale al momento presente in modo non giudicante: al qui ed ora, insomma. Mindfulness significa questo, una modalità di meditazione che potrà essere una preziosa alleata favorendo una maggiore consapevolezza ed accettazione di sé e della propria esperienza ed insegnando a cogliere sensazioni, percezioni, emozioni, pensieri, impulsi, parole, azioni e relazioni.

Gli obiettivi del corso di mindfulness rientrano nella sfera della crescita personale e mirano a supportare le persone desiderose di avere gli strumenti psicologici e relazionali per affrontare problemi e situazioni di stress, ansia, per affrontare sofferenza, una malattia e a migliorare le proprie condizioni psico-fisiche.

Per quanto per alcuni, nella società occidentale, adottare stili di vita, attitudini provenienti dal resto del mondo sia anche una scelta “di moda”, è altrettanto indubbio che attingere alle buone abitudini anche dalle culture, un tempo a noi lontane, sia una buona idea. I benefici della mindfulness, avvalorati da studi e ricerche scientifiche, possono essere un esempio. Non a caso, la mindfulness si è diffusa in tempi rapidi nella nostra società ed il suo successo è crescente.

corso mindfulness

Ho pensato di pubblicare questo post per spiegarvi in cosa consiste un corso di mindfulness con l’idea di segnalarvene anche qualcuno di particolarmente valido, organizzato in presenza sul territorio, ma anche online e quindi disponibile in tutta Italia ed oltre.

Cos’è la mindfulness?

Cercando di fare chiarezza, cos’è dunque la mindfulness? La parola mindfulness significa consapevolezza ma in un modo piuttosto preciso e più “ricco” dell’uso comune. Si intende una consapevolezza del momento presente, del qui ed ora. Per dirla secondo la definizione classica di Jon Kabat-Zinn significa prestare attenzione in modo intenzionale, al momento presente ed in modo non giudicante.

Per raggiungere un profondo livello di attenzione sul momento presente si è introdotta la meditazione di consapevolezza che rientra tra le tradizioni meditative del buddismo classico adattata al contesto di quotidianità che viviamo. Si tratta dunque di un approccio in grado di metterci di fronte al disagio che nella vita così come nella meditazione tutti sperimentiamo.

Non si tratta dunque di una tecnica di rilassamento, tutt’altro. Non è un modo per sperimentare un miracoloso benessere istantaneo, non è una spa emozionale che ci faccia sentire bene ed accettare tutto in modo acritico. La mindfulness è piuttosto un approccio in grado di farci attenzione al momento presente, alle emozioni, ai pensieri, agli impulsi e di accoglierli, ascoltarli come tali, siano essi positivi sia negativi. Un approccio che ci spinge ad accogliere anche disagio, sofferenza, dolore senza negarli ma piuttosto riconoscerli per poi affrontarli e farne così motivo di crescita personale e anche creatività, nell’individuare le strategie e soluzioni disponibili.

La vita del resto è anche fatta di sofferenza e di dolore, al quale non possiamo sfuggire. In questo senso si parla di accoglienza/accettazione: è una profonda presa di coscienza di quello che sentiamo e che cogliamo nel presente. La mindfulness non è quindi in alcun modo un approccio semplicistico e “buonista”, anzi è una pratica controcorrente rispetto all’abitudine che abbiamo a nascondere i problemi, far finta che non esistano o procrastinando il pensiero di affrontarli. Imparando ed allenandosi a concentrandosi sul qui ed ora e quindi sul momento presente, l’ansia per il futuro si percepirà di meno

Mindfulness benefici dimostrati dalla scienza

rimedi per ansia e stress

Quando si parla di meditazione in un paese occidentale i rischio è di considerare l’argomento con qualche pregiudizio di troppo ed è per questo che con il titolo di questo paragrafo ho voluto sottolineare come i benefici della mindfulness siano a prova di scienza. Meditazione, spiritualità e filosofie orientaleggianti potrebbero, da un punto di vista superficiale, essere valutate come pratiche distanti dalla razionalità della cultura occidentale e da uno stile di vita iper competitivo della nostra società.

In realtà non è affatto così. Lo stesso biologo statunitente Jon Kabat-Zinn , pionere della mindfulness contemporanea ha voluto adottare un approccio scientifico scorporato da quello spirituale e religioso della meditazione buddista. Nel 2014 il Time pubblicò in copertina “Mindful Revolution: il boom della meditazione“, riportando nell’articolo cifre da capogiro spese per la medicina alternativa basata sulla mindfulness (4 miliardi di dollari negli Usa del 2007). La spiegazione di tanto successo è da ricercare nei risultati della vita quotidiana sul piano professionale, economico, affettivo e relazionale a tal punto da conquistare anche imprenditori, finanzieri, CEO e celebrità di Hollywood.

I benefici della mindfulness possono riguardare chiunque perché riguardano un po’ tutti gli ambiti della vita di ciascuno di noi: la sfera personale, quella personale e relazionale, salute e benessere, ed è anche un prezioso alleato a chi svolge attività sportiva ed agonistica.

Mindfulness benefici. Elencare tutti i benefici della pratica della mindfulness riconosciuti dalla scienza richiederebbe probabilmente un articolo di 10 pagine. Qui ho pensato di presentarvi i principali:

  • riduzione dello stress. Due studi, tra il 2014 ed il 2014, condotti da scienziati americani, spagnoli e francesi, hanno dimostrato che la pratica della mindfulness è efficace contro i danni dello stress e contribuisce a ridurre l’infiammazione cellulare ed i livelli di cortisolo nel sangue. Questi studi hanno dimostrato inoltre che già dopo 8 ore di pratica i meditanti esperti gli esperti di meditazione riescono ad impostare su “off” l’interruttore delle attività di alcuni geni all’origine dei processi infiammatori. 
  • miglioramento della salute emotiva. Grazie alla meditazione è possibile migliorare la propria autostima, la serenità e ridurre i pensieri negativi all’origine dell’ansia promuovendo piuttosto sentimenti quali la gratitudine, la gioia, la compassione. Tra gli effetti positivi della mindfulness è il miglioramento dei livelli di attenzione, concentrazione, della memoria a breve termine.
  • riduzione della pressione arteriosa, proteggendo da cardiopatie ed infarto. Introdurre nella routine quotidiana una regola pratica di meditazione aiuta a rallentare il battito cardiaco agendo così in modo virtuoso sull’equilibrio cardiovascolare.
  • aiuta a gestire rabbia e nervosismo
  • supporto alla crescita professionale. Aiutando a raggiungere una maggiore concentrazione e quindi una maggiore capacità di prendere decisioni sagge, la meditazione mindfulness agevola anche il percorso professionale.
  • favorisce una maggiore sicurezza in sé stessi. Una meditazione regolare facilita lo sviluppo della corteccia prefrontale sinistra, zona cerebrale che riguarda la padronanza su stessi e la capacità di risolvere mettendo in connessione le idee e le opzioni disponibili.
  • aumenta consapevolezza, empatia, concentrazione e capacità decisionale
  • migliora creatività e problem solving. Non è un caso se grosse aziende globali del calibro di Apple, Google, Nike e Disney hanno inserito la meditazione nel programma di benessere dei dipendenti
  • rafforza la tolleranza al dolore. E’ stato dimostrato, eseguendo scansioni cerebrali nell’ambito di una ricerca di ambito sportivo coinvolgendo atleti vittime di infortuni importanti. Quelli di costoro che già praticavano la meditazione, provavano meno dolore.
  • ha un effetto anti invecchiamento. L’Università della California di Davis ha riscontrato da una ricerca che la meditazione facilita un miglioramento dell’attività dell’enzima telomerasi, che svolge un ruolo cruciale per l’integrità del DNA durante la replicazione cellulare. Questo enzima stimola l’azione ed aggiunge sequenze ai telomori che, in questo modo, possono allungare la vita. In caso contrari i telomori con l’invecchiamento tendono ad accorciarsi e quando questo avviene le cellule smettono di dividersi e di replicarsi, entrando in una fase di senescenza.

Corso mindfulness online. Un percorso di gruppo in 8 settimane (protocollo MBSR) per ridurre lo stress. Al via il 31 gennaio 2021

Ed ora arriviamo al punto in cui sottopongo alla vostra attenzione le proposte disponibili: nella fattispecie vi parlerò di un corso mindfulness online. Il corso che vi suggerisco è proposto dalla dott.ssa Claudia Mandarà, psicologa e psicoterapeuta delle relazioni con studio a Padova ma che, grazie alla rete e agli strumenti digitali, in particolare messi a punto durante la Pandemia, ha ritenuto di rivolgersi anche a residenti in altre città e regioni d’Italia o a chiunque nel mondo parli la lingua italiana.

Puoi leggere al seguente link (https://www.blogdipadova.it/rimedi-per-ansia-e-stress-mindfulness/ ) l’intervista che ho fatto alla Dott.ssa Mandarà sul tema “rimedi per ansia e stress“, all’interno del quale lei stessa introduce il corso.

Il corso segue quello che è il protocollo MBSR, messo a punto da colui che può essere considerato il fondatore della mindfulness, il prof. Jon Kabat-Zinn di cui vi ho parlato nei paragrafi precedenti. Si tratta di un percorso di gruppo in 8 settimane pensato per ridurre lo stress attraverso la mindfulness. Gli incontri sono programmati online tramite la piattaforma Zoom.

Il percorso di gruppo proposto dalla Dott.ssa Mandarà è dunque un corso mindfulness online (clicca sul link per leggere tutte le informazioni e le modalità di partecipazione). Il titolo è “Prendi un respiro, torna da te”.

Corso mindfulness Padova in presenza

Al momento non ho corsi mindfulness Padova in presenza da raccomandare.

Alberto Botton

Corso mindfulness. Meditazione per il benessere psicofisico ultima modifica: 2022-01-22T15:22:56+01:00 da Alberto Botton

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.