Home Arti e cultura D-sign of light. La street art padovana unita contro il Coronavirus

D-sign of light. La street art padovana unita contro il Coronavirus

609
0
d-sign of light street art Padova contro il coronavirus

Gli artisti della street art padovana uniti in un’iniziativa benefica a favore dell’Ospedale di Padova in lotta contro il Coronavirus


“D-Sign of light”, questo il nome dell’iniziativa promossa da un gran numero di artisti della street art padovana e dell’arte contemporanea per raccogliere fondi per il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Padova.

Anche gli artisti, sempre più popolari, già meritevoli nell’aprire squarci di colore e di sogno nelle aree urbane più grigie della nostra città hanno deciso di contributo nella lotta contro questa sciagura del Coronavirus dimostrando così la loro grande sensibilità. Sono i “big” della Street art padovana molti dei quali hanno realizzato le loro opere anche durante la Biennale della Street art dello scorso anno e moltissimi altri fanno parte della storia del mondo dei graffiti e della street art di Padova.

L’iniziativa nasce da Andre Roulè, l’artista dei furgoncini che si sciolgono, che già qualche giorno aveva iniziato a proiettare sui palazzi di fronte a casa alcune frasi ed animazioni. E’ da questa sorta di performance di luce che nasce l’idea di D-Sign of light e che ha emozionato e coinvolti altri amici ed artisti che hanno voluto imitarlo realizzando a loro volta delle proiezioni di luce, nella speranza che questa porti speranza nella case dei padovani.
Confrontandosi tra di loro poi gli artisti hanno deciso di organizzare un’asta benefica per raccogliere fondi

Chi sono gli artisti coinvolti? Andre Roulè, Alessio-B, Axe, Cento, Gabriele Bonato, Joys, Kenny Random, Made514, Psiko, Seneca, Simone Berno, Tony Gallo, Yama, Zero Mentale.

Le performance di luce verranno proiettate a partire da venerdì 3 aprile e fino alla conclusione di questa quarantena collettiva, fotografate, filmate e condivise sulla pagina facebook D-Sign of light

L’artista Andre Roulè proietta arte sul palazzo di fronte a casa

All’asta da mercoledì 8 aprile una trentina di opere uniche per raccogliere fondi a beneficio del reparto di terapia intensiva

I nomi menzionati e coinvolti nell’iniziativa sono nomi di artisti della nostra città e dintorni ma che operano anche livello nazionale ed internazionale. E sono davvero tanti! Alcuni di loro li ho incontrati e molte delle loro opere sono le stesse che noi ammiriamo tutti i giorni per le vie della città e che magari fotografiamo per poi pubblicarle su Instagram.
Questa è un’iniziativa che ci inorgoglisca come padovani ed è bello vedere come in molti, ognuno per quel che può fare, stiano offrendo il loro contributo.

Gli artisti della Street art padovana mettono all’asta una trentina di opere uniche (tra tele e stampe) per raccogliere fondi a beneficio del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Padova per l’acquisto di presidi DPI (dispositivi di protezione individuali), mascherine, guanti, camici etc etc e respiratori.

L’asta apre mercoledì 8 aprile alle ore 12.00 e si concluderà domenica 12 aprile alle 20.00.

La presentazione delle opere, i rilanci e le donazioni libere saranno raccolte sul sito https://www.d-signoflight.it/ che sarà online da mercoledì 8 di prima mattina. Il sito web è collegato a GOFOUNDME, una piattaforma accreditata e certificata appositamente per la raccolta fondi a scopi benefici.

Il link al sito verrà comunicato sulla pagina facebook D-Sign of light.

Le donazioni verranno versate per intero e direttamente sul conto corrente bancario OSPEDALE – UNIVERSITÀ DI PADOVA IBAN IT69C0103012134 000001100168.

L'ASTA BENEFICA DI D-SIGN OF LIGHT A FAVORE DELLA TERAPIA INTENSIVA DI PADOVA

Disegni di luce nella notte, come simbolo di speranza e unione, per lanciare un messaggio di forza e di positività non solo alla propria città, ma a tutti coloro che, ai quattro angoli del mondo, attendono in casa la fine della quarantena. Arte che illumina e che diventa, grazie ad un’asta online di opere uniche, anche lo strumento per raccogliere fondi da devolvere alla Terapia Intensiva dell' Ospedale Di Padova. Al progetto D-Sign of light, ideato dallo street artist Andre Roulè, hanno aderito molti street artist della scena padovana e alcuni artisti amici: alessio-b, Alex Ermini, Centocanesio, Gabriele Bonato, Cristian Joys Bovo, kennyrandom, made514, Paolo Psiko, Seneca artista, TONY GALLO, Simone Berno, Yama Eleven e ZERO MENTALE.

Pubblicato da D-sign of light su Giovedì 2 aprile 2020

Alberto Botton


Leggi anche i seguenti articoli pubblicati in questo periodo nefasto:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.