Home Dal mondo del turismo Expo 2015, Padova si promuove con un progetto condiviso!

Expo 2015, Padova si promuove con un progetto condiviso!

2401
0
Giardino di biodiversità di Padova Expo 2015

Finalmente ci siamo! Con un “certo” strascico di polemiche e critiche, dubbi e perplessità, il 1 maggio inizierà EXPO 2015, un’indubbia opportunità per promuovere a livello internazionale  i nostri territori e le nostre eccellenze culturali, turistiche, produttive.

Come saprete il tema filo conduttore dell’intera iniziativa è “Nutrire il pianeta. Energia per la vita” e nell’area espositiva di Milano si incontreranno i popoli di tutto il mondo e nei i moltissimi padiglioni dei vari paesi costruiti da archistar di fama internazionale verranno messi in vetrina tradizioni, cultura, sapori e saperi legati al tema dell’alimentazione e dell’approvvigionamento energetico.

Expo2015Anche Padova, e da tempo, ha messo a punto un progetto per sfruttare questa vetrina internazionale e promuoversi e lo ha fatto mettendo assieme una strategia tra i principali attori del territorio, Padova Promex, l’azienda speciale della Camera di CommercioUniversità di Padova con il suo Orto Botanico, la DMO- Padova Terme Euganee Visitors & Convention Bureau, le Associazioni di Categoria, PadovaFiere, la, Provincia, il  Comune, Unioncamere Veneto. 

Il progetto, partito lo scorso novembre con la visita in città di 28 opinion leader provenienti da 10 paesi del mondo si chiama “Come to Padova and Discover Expo 2015”  la cui ossatura è rappresentata da una serie di iniziative condivise e organizzate da questo “board” di soggetti pubblici nell’auspicio che questo fermento e la condivisione degli obiettivi diventi un “modus operandi” standard anche dopo la chiusura di Expo a fine ottobre.

Come to Padova and discover expo 2015

L’obiettivo finale di tutto il progetto mi piace molto e lo condivido in pieno ed è quello di lasciare alla città una nuova percezione di se stessa. E’ importante che i padovani stessi conoscano ed apprezzino la loro città per poi trasmetterne il giusto valore anche ai visitatori. Fare in modo che in primis i cittadini apprezzino la città in cui vivono è, secondo me, la base per essere ospitale con chi arriva. Lo slogan del progetto è infatti “Padova looking ahead & beyond” ispirato al fatto che da sempre a Padova hanno legato la loro vita e le loro opere personalità che hanno fatto della capacità di guardare avanti anticipando i tempi la loro fortuna, uno su tutti Galileo Galilei, icona dell’identità di Padova come città della scienza, Giotto ha anticipato i tempi ed è stato precursore nell’ambito dell’arte così come Mantegna un secolo dopo. Potremo inoltre citare Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, prima donna laureata del mondo, Bartolomeo Cristofori, l’inventore del pianoforte, e per restare in tempi più recenti ricordare le eccellenze nel settore della medicina.

Personaggi illustri PadovaTra le iniziative in programma la Discover Padova Expo Week dal 28 giugno al 4 luglio durante la quale saranno ospitati in città oltre 40 operatori stranieri selezionati rappresentativi del mondo economico, istituzionale e giornalistico provenienti da dieci paesi scelti tra quelli maggiormente ricettivi all’offerta del nostro territorio per stringere accordi commerciali. Il 29 giugno verrà dato loro il benvenuto con un Welcome Event presso l’Orto Botanico nei nuovi spazi adiacenti il Giardino della Biodiversità creati appositamente per ospitare eventi e congressi, serata che vedrà la partecipazione di ospiti illustri nel corso della quale verrà firmato l’accordo di collaborazione scientifica tra l’Orto botanico padovano e quello di Singapore, accordo che porterà a Padova un centro di ricerca sperimentale sulla biodiversità.

Considerati i temi dell’Expo, Padova punta a valorizzare le sue eccellenze “green” quali l’Orto Botanico, contemporaneamente il più antico orto botanico universitario del mondo, sito Unesco,  ed il più moderno con il tecnologico e nuovissimo Giardino della Biodiversità (l’Università di Padova in quanto partner istituzionale è di supporto al Padiglione Italia per quanto concerne la progettazione, ideazione e sviluppo dell’are dedicata alla biodiversità), il Prato della Valle, una delle piazze più grandi d’Europa, i Colli Euganei, splendida area naturalistica e polmone verde ai margini dell’area urbana di Padova e l’eccellenza dell’acqua terapeutica delle Terme Euganee, note come “aquae patavinae” già ai tempi della Patavium romana, alimentazione sana legata alle tradizioni ma che guarda al futuro.

Per i contenuti sui social network gli hashtag ufficiali sono: #visitpadova e #DiscoverPadovaExpo.

Alberto Botton

http://about.me/abotton

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.