Le 10 feste paesane in provincia di Padova più popolari

feste paesane in provincia di Padova

Feste paesane in provincia di Padova: ogni paese, ogni parrocchia ha la sua festa e spesso più di una. Dedicate al santo patrono, a qualche tradizione o prodotto tipico le feste sono sempre un’occasione per incontrarsi e divertirsi in compagnia e rafforzare così i legami tra i membri della comunità


Dalla primavera all’autunno inoltrato, quasi inverno, le manifestazioni popolari animano il territorio con varie iniziative ma quali sono le 10 feste paesane in provincia di Padova più popolari?

Non è una selezione facile perché il calendario delle sagre a Padova e provincia è veramente denso di manifestazioni alcune delle quali hanno una storia plurisecolare. Ho pensato di dare risalto con questo post a quelle feste paesane di Padova e provincia che abbiano una storicità, un seguito ed un’attrattiva in grado di richiamare un ampio pubblico, anche turistico.
Poi va da sè che feste paesane significa divertimento: stand gastronomici con i piatti tipici, balli della tradizione, folklore, artigianato, mercato, animali e memorabilia della civiltà contadina, giostre e giochi per i più piccoli!

Non si sentano comunque escluse le altre sagre, grandi o piccole, tutte importanti per il valore che esprimono, quello cioè di fare comunità ed offrire occasioni di incontro, di condivisione, di festa tra chi vive in un determinato paese, quartiere, parrocchia.

Le 10 feste paesane in provincia di Padova più popolari. Una selezione del blog

Ecco dunque a voi una mia selezione delle feste paesane in provincia di Padova più popolari. L’ordine è quello delle stagioni, da gennaio a dicembre.

Non inserirò qui le feste del gusto, dedicate a prodotti tipici, se non quando la festa paesana coincide o è diventata nel tempo un unicum con la promozione di un prodotto particolarmente rappresentativo per quel territorio.

Quasi per tutte, già nel corso della storia, la festa paesana dedicata spesso ad un Santo patrono, si fondeva con l’attività agricola ed erano delle occasioni per organizzare un mercato agricolo e o del bestiame in corrispondenza del raccolto dei campi. Si trattava di “fiere franche” perché in quei giorni di festa il commercio era liberato da tasse e dazi: già allora si usava la leva fiscale per favorire l’economia.

Feste paesane in provincia di Padova dedicate ai bigoli: Limena e Monterosso (Abano Terme).

bigoli pasta fresca tradizione veneta

Iniziamo questa carrellata di feste paesane di Padova e provincia con due manifestazioni dedicate ad un piatto tipico del territorio: i bigoli.

1. La festa dei bigoi al torcio di Limena (in aprile)

Festa paesana o festa del gusto? Direi che la festa dei bigoi al torcio di Limena che si tiene ogni anno in aprile, è entrambe le cose visto che per il comune di Limena, nella prima cintura urbana di Padova, i bigoli sono un prodotto tipico ufficiale, istituzionalizzata dall’ottenimento della De.Co (Denominazione Comunale), un riconoscimento che lo certifica.
Qui inoltre, dal 2004 è attiva la Confraternita dei bigoi al torcio

2. Feste paesane in provincia di Padova. Ad Abano Terme la Sagra dei bigoli di Monterosso (in agosto)

Come per Limena, anche Abano Terme ha ottenuto la De.Co per quanto riguarda i bigoli, piatto tipico dunque anche di Abano Terme. In particolare nella frazione di Monterosso si tiene ogni anno la Sagra dei bigoli di Monterosso, nota anche semplicemente come Sagra di Monterosso visto che i bigoli vengono dati per scontati.
La sagra avviene in agosto, in corrispondenza della Festa di San Bartolomeo (24 agosto) patrono di Monterosso. Come vendete, anche qui, il profano, rappresentato dal cibo, si unisce al sacro e la festa paesana contiene entrambe queste anime.
Per info vai alla pagina facebook della Sagra di Monterosso

3. Feste paesane in provincia di Padova: antica fiera di Sant’Agostino a Conselve (agosto)

L’antica fiera di Sant’Agostino a Conselve è davvero antica, istituita nel 1578 (superate quindi le 440 edizioni!) quando il Doge veneziano Nicolò Da Ponte decretò che il giorno 28 agosto, festa di Sant’Agostino, venisse programmata una “fiera franca”, libera dalle tasse per movimentare i traffici commerciali. Tuttavia le feste paesane sono una costante di tutte le comunità e di tutte le epoche storiche quindi è molto probabile che ci fosse una festa anche negli anni e secoli precedenti.

4. Fiera dei mussi a Trebaseleghe

L’Antica Fiera dei Mussi, degli asini, si svolge ogni anno a settembre. E’ anche chiamata Fiera di Santa Maria perché è collegata alla festa patronale in corrispondenza della natività della Beata Vergine (8 settembre). La manifestazione, dunque, nacque per scopi commerciali collegati ad una festa religiosa e fin dal medioevo attirava persone dai territori circostanti.
Secondo la tradizione la fondazione della fiera risale al 1338 per volontà della famiglia Tempesta di Noale e i primi documenti che la attestino sono databili fra il 1313 e il 1316. Tuttavia le origini potrebbe essere ancora più antiche. Non a caso nel 2020 si tenne l’836° edizione che fisserebbe così la prima edizione nel 1184.

Per info: https://www.fieradeimussi.it/

5. La festa dell’uva e del vino di Vo (settembre)

festa dell'uva e del vino di Vo' Euganeo Colli Euganei Padova

Il piccolo comune di Vo è inserito nel network delle Città del Vino italiane, qui ha sede il Consorzio di Tutela dei Vini e dei Colli Euganei, qui si trova la Cantina Colli Euganei, una cooperativa che raggruppa oggi circa 680 produttori vinicoli disseminati nel territorio protetto del Parco dei Colli. Questa cantina è il principale produttore della regione. Va da sé che il vino per Vo è una cosa seria e la Festa dell’uva di Vo (e del vino) è una festa paesana dedicata ad un prodotto più che rappresentativo.
Tradizionale e scenografica è la caratteristica sfilata dei carri allegorici ricoperti di acini d’uva

6. La festa delle giuggiole ad Arquà Petrarca (ottobre)

festa delle giuggiole Arquà Petrarca

La festa delle giuggiole ad Arquà Petrarca, rappresenta un po’ una fusione tra una festa paesana ed una festa del gusto dedicata ad un prodotto tipico.
Seppur dedicate a questo inebriante frutto parliamo di un evento, in programma nelle prime due domeniche di ottobre, in cui tutto il borgo medievale in festa. Una bellissima festa autunnale in uno dei borghi più belli d’Italia in cui tutta l’identità di Arquà Petrarca viene esaltata, quella enogastronomica ma anche quella storica e culturale, rappresentata dalla figura del sommo poeta Francesco Petrarca che qui visse gli ultimi anni della propria vita e morì. La presenza della tomba e della casa del Petrarca rappresentano da secoli un’attrattiva per un turismo letterario che oggi si esprime anche attraverso la narrazione del Parco letterario dei Colli Euganei, intitolato proprio a Petrarca.

7. Fiera del folpo di Noventa Padovana (ottobre)

Sagre Padova. Sagra del Folpo antica fiera di Noventa Padovana

Tra le feste paesane della provincia di Padova la Fiera del Folpo di Noventa Padovana è senz’altro una delle più popolari visto che attrae ogni anno migliaia di visitatori. Da qualche anno a questa parte quella che veniva chiamata comunemente sagra del folpo di Noventa o, per ricordare i tempi che furono “Antica fiera d’Autunno” è stata rinominata “Fiera del folpo” e si è data una nuova veste. L’obiettivo è quello di fondere una festa paesana, storica (le sue origine sono senz’altro antecedenti sicuramente anteriore ai documenti del sei-settecento che ne parlano) e molto sentita, in un’iniziativa in grado di fare del “folpo” un prodotto bandiera e di questa festa un’occasione di marketing territoriale per il comune di Noventa.

8. Antica Fiera di Arsego (ottobre)

Altra festa paesana molto popolare è l’Antica Fiera di Arsego, il cui fulcro è la fiera franca che si svolge ogni terza domenica di ottobre e che fu concessa ed autorizzata il 23 agosto 1747 dal Doge Pietro Grimani. Si tratta di una manifestazione dal carattere squisitamente agricolo, dall’esposizione alla vendita di bestiame, prodotti agricoli e tipicità locali e nazionali.
Per info: https://www.fieradiarsego.it/

9. Fiera di San Martino a Piove di Sacco (novembre)

Festa di San Martino in provincia di Padova - Fiere franche e sagre Veneto

Molto popolare nel Veneto agricolo, e non solo, era ed è la figura di San Martino e molto sentita è la festa di San Martino in provincia di Padova che viene celebrata l’11 novembre. Tra le sagre a lui dedicate, una delle più importanti è senz’altro la Fiera di San Martino a Piove di Sacco.

10. Antica Fiera di San Martino a Piazzola sul Brenta (novembre)

Altra storica festa dedicata a San Martino è l’antica Fiera di San Martino a Piazzola sul Brenta, una delle più antiche e prestigiose del territorio padovano. Anche questa manifestazione attrae ogni anno moltissime persone.

Alberto Botton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.