Home Iniziative del Blog #GothicPadova, fotografiamo la Padova “dark”!

#GothicPadova, fotografiamo la Padova “dark”!

8147
1
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Linkedin
Email
Telegram
#GoticPadova fotografiamo la Padova dark

Gothic Padova

Con questo post vi presentiamo il primo contest fotografico “InstaBlog”, pensato e promosso dal BlogDiPadova in collaborazione con la community degli instagramers padovani, gli appassionati delle foto con Instagram!

Le nostre città sono in continua trasformazione per via degli interventi urbanistici ed architettonici ma l’atmosfera, il “mood” che trasmettono cambia anche a seconda della stagione e dell’orario, alla luce del giorno piuttosto che immersi nel buio delle tenebre ma cambiano anche perché la nostra percezione di strade, piazze o degli angoli della città è soggettiva. Tutto dipende molto dal nostro sguardo,  dai dettagli che ci attraggono e che sappiamo cogliere, da ciò che ci emoziona e ci rimanda a pensieri, ricordi, emozioni. E’ il nostro sguardo a rendere un luogo suggestivo o a colorare un atmosfera in un modo piuttosto che in un altro.

padova darkAmiamo le giornate di sole ma Padova ed il suo centro storico sono bellissime anche nelle giornate uggiose, nelle piazze velate dalla nebbia, sotto ai portici bui illuminati a mala pena da qualche lampione. Pensate a strade come via Speron Speroni, pensate ad una Padova in bianco e nero come in un vecchio film, a zone della città che sopravvivono uguali a se stesse nel tempo nonostante attorno sia tutto cambiato. Le vie nei pressi di via Savonarola, ponte S. Leonardo, via S. Pietro, pensate a quel che doveva essere il Quartiere S. Lucia a fine ‘800, così come il quartiere popolare del Portello. Io me lo sono immaginato, forse calcando la mano con la fantasia come un “east end” padovano, un luogo altrettanto “dark” quanto potevano esserlo i luoghi frequentati da Jack lo Squartatore a Londra, con mocciosi e mezzi delinquentelli per le strade, prostitute in tutte le ore del giorno, barcari che dopo una giornata di lavoro si trovavano nelle locande ad ubriacarsi e giocare d’azzardo, magari nascondendo infilati negli scarponi dei lunghi coltelli da far danzare davanti agli occhi del primo provocatore di turno.

La giostra dei fiori spezzati di Matteo StrukulCon il contest #gothicpadova vogliamo quindi stimolare la vostra fantasia e allenare la vostra capacità di cogliere la suggestione dei luoghi della nostra città, in particolari gli angoli più “dark”, i dettagli architettonici e le atmosfere più cupe e gotiche di Padova. Immaginate di voler suggerire a qualche famosa casa di produzione cinematografica  immagini di possibili set dove girare scene di film thriller ed horror. Certo ci sono città nel mondo in cui  l’atmosfera dark e cupa è predominante come Edinburgo ma un bel aiuto alla costruzione di quest’immagine le è stata fornita dalla letteratura, no? Pensate a Dr. Jeckyl e Mr. Hide di Stevenson!

A proposito di letteratura, vi stiamo proponendo il contest #gothicpadova ad un mese esatto dalla presentazione ufficiale del nuovo libro di Matteo Strukul, “La giostra dei fiori spezzati. La saga dell’angelo sterminatore” edito da Mondadori, un romanzo storico gotico ambientato nella Padova e nel Veneto di fine ‘800.

“Padova, inverno 1888: nelle campagne infuria la pellagra, mentre in città la ricchezza e le atmosfere signorili dei quartieri dei nuovi notabili dell’Italia unita stridono per contrasto con la bolgia del Portello, la zona più popolare e malfamata della città. Ed è proprio qui, a Portello, che al termine di una notte nevosa viene ritrovato il cadavere straziato di una prostituta”.

Fondatore di Sugarpulp, Strukul è giovane scrittore di genere pulp-crime, horror. Ha già pubblicato “La Ballata di Mila” e “La regina nera”. Insomma possiamo benissimo associare Strukul a Padova come Stevenson ad Edinburgo!

Vi invitiamo dunque ad uscire di casa con la vostra fotocamera o il vostro iphone. Se piove, se sta calando la nebbia, o quando le tenebre della sera avranno avvolto la città, tanto meglio! Aggiratevi da soli o in compagnia nelle vie meno conosciute del centro storico, sotto ai portici, nei parchi, nei luoghi sacri e al bando la paura, fuori la fantasia e mostrateci la Padova dark utilizzanado l’hastag #gothicpadova e geotaggando le vostre immagini!

La foto più bella verrà premiata in occasione della presentazione il 5 aprile presso il Sottopasso della Stua con una copia autografata del libro “La giostra dei fiori spezzati. La saga dell’angelo sterminatore” libro che non vedo l’ora di avere tra le mani!

Alberto Botton

about.me/abotton

Alcuni contenuti e funzionalità non sono disponibile per via delle tue preferenze relative al consenso dei cookies

Questo accade quando queste funzionalità/contenuti indicati con “Google Youtube” utilizzano cookies che hai scelto di mantenere disabilitati. Per vedere questi contenuti o usufruire di queste funzionalità è necessario abilitare i cookies: click here to open your cookie preferences.

 

Condividi il post! ;)
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Linkedin
Email
Telegram
Previous article#CarnevalePadova: condividiamo il carnevale padovano “sui social”!
Next articleSacreArmonie 2014, rassegna culturale tra sacro e profano
Appassionato di territorio, turismo e della mia città, Padova, di cui parlo sul blog: http://www.blogdipadova.it/

Comments are closed.