Home Padova Creativa Dimmi con chi vai e saprai come stai!

[Intervista Creativa] Dimmi con chi vai e saprai come stai!

2084
0
Claudia Mandarà psicologa relazioni sociali

Oggi riprendiamo con un’intervista l’attività della rubrica Padova Creativa sul Blog di Padova.
Protagonista è Claudia Mandarà, psicologa qui a Padova specializzata nelle relazioni interpersonali intervistata da Domenico Bisceglia conosciuti entrambi in occasione di una serata di #Epursimuove, un movimento di persone intraprendenti, concrete desiderose di mettersi in rete per cercare sinergie e collaborazioni basate sulla fiducia. Magari in un altro post chiederemo a Domenico di raccontarci anche dei nuovi sviluppi di #Epursimuove di cui è uno dei fondatori ed animatori assieme a Tommaso Pittarello e Samuel Mazzolin.

Alberto Botton

Claudia Mandarà piscologia relazioni sociali Adesso spazio all‘intervista.

Domenico Bisceglia: “Claudia, iniziamo dalle basi, perché non ti presenti brevemente per chi non ti conosce ancora?”

Claudia Mandara: “Ciao a tutti! Innanzitutto grazie a Domenico per questa intervista, ed un grazie ad Alberto per avermi accolto qui sul Blog di Padova! 🙂 Come hai già accennato sono Psicologa delle relazioni interpersonali. Significa che aiuto le persone a fare scelte e cambiare le strategie che non ritengono più utili nelle relazione con se stessi e con gli altri. In poche parole le accompagno ad indossare la vita che desiderano!

D.: “Ci siamo chiesti: da cosa dipende la qualità della vita secondo te che ti occupi di benessere?”

C: “Vivere e sentirti soddisfatto dalla vita che hai è una sensazione appagante. Di questi tempi può persino sembrare un lusso. Ma è un lusso che possiamo permetterci!
Ed è una cosa di cui possiamo prenderci cura. Chi può farlo se non noi stessi in prima persona? E la tua qualità di vita può migliorare fino a sentire che “indossi la vita che desideri” solo se sei dell’idea che anche tu, nel tuo piccolo, puoi fare qualcosa per rendere le giornate a tua misura, piene di quello che vuoi e ricche di cose nutrienti per te. Se ritieni invece che debbano essere solo le istituzioni e i massimi sistemi a regalarti quella meravigliosa sensazione, allora no, capisco che puoi rimanere deluso o rassegnato per quello che hai.

D: “Perché ci parli di questo oggi?”

C: “Perché nel mio lavoro ascolto tante storie di vite insoddisfatte e la tentazione di cascarci dentro è dietro l’angolo ed è accessibile a tutti. Può darsi che hai faticosamente conquistato un posto di lavoro, vivi una relazione affettiva, esci un paio di volte la settimana, bazzichi a tutti gli eventi più cool della tua città ma hai la sensazione che potresti vivere meglio. Ti capita?

Claudia Mandarà psicologa relazioni socialiD: “Ok Claudia, ma da cosa dipende la qualità della vita di cui parli?”

C: “Da tante cose, certo. Gli esperti ti diranno che i principali indicatori della qualità di vita sono il benessere economico, la disponibilità di servizi e la qualità dei beni pubblici (salute, sicurezza, ambiente) e una miriade di altre variabili. E questo è certamente vero. Come fai a vivere bene e sentirti appagato se non ci sono queste condizioni? È difficile!
Ma secondo me c’è una cosa che più di tutte queste cose incide sulla qualità della vita e ti aiuta a farti percepire la tua vita bella: la qualità delle tue relazioni.
Dimmi con chi vai e saprai come stai!

D: “Dai Claudia, ci mancava solo il proverbio adesso, vorrai mica dire che se frequento alcune persone sto bene, e se ne frequento altre sto male?”

C: “Beh, diciamo di si. Chi frequenti può fare la differenza nella tua vita. Prova a pensarci: quante delle persone che ti stanno vicino sono un porto sicuro per te? Quante riescono a cambiarti una giornata con una sola telefonata? In meglio o in peggio? Quante di queste ti senti libero di consultare quando hai bisogno di aiuto, incoraggiamento o solo per condividere qualcosa che ti va o per raccontare qualcosa di cui ti vergogni?
Se in quest’elenco veloce ti sono venuti in mente tanti volti, sei circondato da una rete di persone che probabilmente ti permettono di sentirti importante, felice e al sicuro. Se questo non è successo, niente paura: puoi iniziare a costruire la tua rete di relazioni scegliendole con cura intorno ai tuoi desideri, i tuoi bisogni, i tuoi valori e la tua spontaneità“.

D: “Gli psicologi che usano paroloni non mi piacciono, sappilo. Con te faccio un’eccezione perchè mi stai simpatica e perché di solito sei molto chiara in quello che dici anche per me che non sono un addetto ai lavori. In ogni caso voglio chiederti, sia per me che per i lettori del Blog di Padova: quali sono secondo te le relazioni che ci possono far stare meglio?”

C: “Quale paroloni mi stai lasciando passare adesso? Grazie comunque, sono contenta di essere generalmente chiara! Allora, torniamo a noi. Le relazioni sane e nutrienti sono quelle che in prevalenza ci permettono di sentirci importanti, felici, interessanti, di valore; talvolta ci fanno vedere anche cose spiacevoli ma ci permettono di crescere come adulti liberi, felici e spontanei. Al contrario alcune relazioni ci “intossicano” un po’: ci mantengono all’interno di un circolo vizioso in cui ci sentiamo di poco valore, inadeguati, inefficaci, fuori posto.
Capisci quanto sono importanti le nostre relazioni? Ci permettono di costruire e mantenere il nostro benessere. E ci permettono anche di ammortizzare anche i disagi sociali che ci troviamo ad affrontare. Sono per così dire la variabile “cuscinetto”: ammortizzano l’urto e ti permettono di stare comodo dove stai. Nella tua città o in giro per il mondo“.

Claudia Mandarà psicologia relazioni socialiD: “Ok, allora cosa dovremmo fare?”

C: “No, “devi” è una parola che proprio non mi piace! Puoi farlo solo se lo vuoi! E cioè, se ti accorgi che c’è qualche aspetto della tua vita di relazione che ti sta stretto, fermati un attimo e valuta cosa puoi fare per aggiustare il tiro. Non è necessario farlo quando stai già troppo male e ti accorgi di qualche sintomo evidente. Puoi lavorare per stare meglio anche prima! E la bella notizia che sei tu il regista nella tua vita di relazioni: puoi scegliere tu la tua squadra di persone di cui circondarti e renderla sempre più nutriente e gratificante per te!!! Non vorrai mica garantirti una vita insapore o continuare a mandare giù bocconi amari?

Noi periodicamente con altri curiosi come te, ci soffermiamo a riflettere in un percorso pensato apposta per questo: Relazioni sane, relazioni che nutrono per scoprire come aumentare le relazioni nutrienti e come ci incastriamo in quelle più tossiche, per così dire.
E poi settimana dopo settimana, se fai una capatina nel mio blog trovi un sacco di spunti per stare meglio con te e con gli altri!”

Domenico: “Grazie mille Claudia per l’intervista. Ci hai aiutato a riflettere!”

Claudia: “Grazie a voi per questa chiacchierata stimolante e per l’opportunità di parlare a tutti lettori del Blog di Padova!”

Domenico Bisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.