vini bianchi colli euganei

Premiati i migliori vini bianchi dei Colli Euganei 2016 !

Quest’oggi vi parlo di vini dei Colli Euganei, vini bianchi dei Colli Euganei per esattezza! Ogni anno il Consorzio per la tutela dei vini dei Colli Euganei premia i vini più rappresentativi, quelli che meglio hanno saputo interpretare le caratteristiche previste dal disciplinare. Il concorso avviene in due distinte degustazioni, una per i vini bianchi, in giugno ed un’altra per i vini rossi , verso ottobre.

consorzio vini colli euganeiEbbene sono stati recentemente resi noti i migliori vini bianchi dei Colli Euganei 2016 in seguito ad una degustazione avvenuta presso il MuVi, il Museo del vino dei Colli Euganei. Quest’anno ho avuto l’onore di far parte della giuria, assieme a sommelier, produttori, giornalisti di settore!!

Forse i vini Colli Euganei non sono tra i vini veneti più famosi, d’altra parte il territorio dei Colli Euganei è poco rappresentativo del terroir veneto. La sua grande varietà ambientale in un territorio piuttosto ridotto rende possibile la produzione di diversi tipi di uve, a seconda del versante e dell’esposizione al sole. Scoprine in questa pagina del sito del Consorzio le varie tipologie. Senza dimenticare che quando parliamo di vini euganei parliamo di vini vulcanici o vini da suolo vulcanico. Freschi, minerali, intriganti, i vini bianchi dei Colli Euganei parlano di terroir. E l’origine vulcanica della zona esplode inequivocabilmente nei calici.

I vini bianchi dei Colli Euganei 2016

Al concorso hanno partecipato ben 62 etichette con predominanza nella categoria serprino e fior d’arancio spumante, a testimonianza della loro maggiore rappresentatività sul territorio. Altra categoria che ha dato soddisfazione è stata quella del Fior d’Arancio secco, mentre, novità di quest’anno, Manzoni BiancoPinot bianco stanno affascinando i produttori e sono stati molto apprezzati dai degustatori. Il 2016 si annuncia come grande annata anche per il Bianco Colli Euganei, la couvee della tradizione, molto intenso. Tra questi, i vini bianchi affinati in legno si sono distinti per struttura ed eleganza degli invecchiamenti, grazie ad interessanti evoluzioni dello chardonnay. Riconferma ed applausi scroscianti per il Fior d’Arancio passito, l’anima “mediterranea” dei vini euganei…Vi avevo detto della grande varietà del territorio collinare euganeo, no?!

I vini bianchi premiati

Nella categoria Serprino, il primo premio va all’azienda “Sengiari” di Teolo, mentre la menzione passa all’azienda “Vigne al Colle” di Rovolon.

Tra i bianchi non affinati primo premio all’azienda “Borin Vini & Vigne” di Monselice con il Pinot Bianco e menzione a “Vignalta” con il Manzoni Bianco. Tra gli affinati primo premio a “Vignalta” con lo Chardonnay 2014 e menzione a “Montegrande” con lo Chardonnay 2013. Al Colli Euganei Bianco “Dulcamara” di San Nazario viene conferito il primo premio e medaglia d’oro, mentre alla “Cantina Colli Euganei” va la menzione ancora per il Colli Euganei Bianco.

Passando alla Docg, il primo premio per il Fior d’Arancio secco va all’azienda “Borin Vini & Vigne”, seguita dalla menzione al Fior d’Arancio secco di “Colle Mattara”. Il Fior d’Arancio spumante vede in cima al podio “Ca Bianca”, seguito con la menzione da quello del “Pianzio”. Dolcissimamente in fondo primo premio al Fior d‘Arancio passito 2013 di “Vignalta” e menzione al Fior d’Arancio passito 2011 di “Vigna Roda”.

Per concludere vi segnalo il sito web del Consorzio Tutela Vini dei Colli Euganei che dal 1972 è punto di riferimento e garanzia della produzione dei vini Doc offrano tutte quelle caratteristiche fisiche ed organolettiche rappresentative del territorio: http://www.collieuganeidoc.com/

 

Alberto Botton

http://about.me/abotton

Condividi il post! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.