Home Musei e Monumenti Museo della Padova ebraica. Nell’antico ghetto un luogo per scoprire storia e...

Museo della Padova ebraica. Nell’antico ghetto un luogo per scoprire storia e cultura della comunità ebraica

8186
3

Buongiorno a tutti, quest’oggi vi voglio parlare del Museo della Padova ebraica, museo della comunità ebraica padovana che nel corso della storia ha avuto un ruolo importante nella storia della città, così come molti suoi esponenti. Pensate che fu merito di un giovane consigliere comunale, poi divenuto uno tra i più apprezzati sindaci, Giacomo Levi Civita, che la Cappella degli Scrovegni fu salvata da interessi privatistici e speculativi che probabilmente avrebbero portato allo smembramento dello straordinario ciclo di affreschi di Giotto.

E’ visitabile solo alla domenica o su prenotazione, così come la sinagoga e l’antico cimitero ebraico di via Wiel. Il Museo ebraico di Padova si trova in via delle Piazze, 26/a a due passi dalle piazze del centro storico, all’interno dell’edificio che ospitava l’antica sinagoga di rito tedesco, sorta nel 1682 come edificio per il culto Ashkenazita presente in città già dal XIV secolo. Edificio che, incendiato da un pogrom fascista nel 1943 venne restaurato nel 1998.

Il museo sorge quindi all’interno dell’antico ghetto ebraico di Padova istituito nel 1603, all’interno del quale erano costretti a vivere i membri della comunità ebraica, fino al 1797 quando, con il subentrare della dominazione Napoleonica, venne decretata la fine della segregazione. In quella che era una piccola area delimitata da 4 porte (vigilate da due persone, una di religione ebraica ed una cristiana) che venivano chiuse al tramonto e riaperte all’alba arrivarono a vivere fino ad 800 persone ed è per questo che le case si svilupparono in altezza. In particolare in via dell’Arco ma anche in via San Martino e Solferino sono ben visibile le cosiddette case-torri.

Sull’antico ghetto ebraico e i luoghi della Padova ebraica potete leggere questo post: https://www.blogdipadova.it/itinerario-padova-ebraica/

Oggi la comunità ebraica padovana è numericamente piccola ma decisamente viva e l’impresa dell’apertura di questo museo ne è dimostrazione.

Il Museo ebraico di Padova, o Museo della Padova Ebraica è quindi un prezioso spazio della città a disposizione dei cittadini e dei turisti che qui, oltre ad una serie di oggetti unici e dal grande valore storico e culturale, troveranno soprattutto un omaggio alle personalità più eminenti, la vera ricchezza della comunità ebraica padovana nel corso dei secoli, per mezzo di una proiezione mappata sulla parete.

Nel buio della sala, a rendere ancora più suggestiva l’atmosfera è infatti lo spettacolo multimediale di 50 minuti intitolato “Generazione va, generazione viene” (regia di Denis Brotto in collaborazione con l’Università di Padova) tramite la quale, vari attori recitano la parte dei personaggi più illustri dell’ebraismo mondiale che hanno avuto un legame con la nostra città tra cui Don Itzhak Abrabanel, esegeta, filoso, mistico nato a Lisbona ma sepolto a Padova (vi ricorda qualcuno?), Yehuda Mintz fondatore dell’accademia talmudica di Padova nel 1460 e molti altri.

Il risultato è un continuum di racconti da varie epoche che si possono ascoltare quasi contemporaneamente catapultando il visitatore in una dimensione quasi onirica in cui il passato si fonde al presente.

Museo ebraico di Padova - Museo della Padova Ebraica
L’ingresso al Museo

Come visitare la Padova ebraica

Il Museo della Padova Ebraica è punto di riferimento per chi desiderasse scoprire la storia della comunità ebraica di Padova, visitando il museo ma non solo. Il Museo infatti organizza molti eventi, incontri, anche degustazioni di piatti della tradizione gastronomica ebraica, proiezioni oltre a visite guidate alla Sinagoga e all’antico cimitero ebraico di via Wiel.

Il Museo ebraico di Padova rappresenta quindi un’occasione in più per padovani e turisti di godersi l’atmosfera di questa bella zona del centro storico di Padova passeggiando tra stretti viottoli ed ammirando i suoi bei palazzi, gli edifici medievali, i negozietti e molti bar ed enoteche dove sorseggiare un buon bicchiere di vino e fare uno spuntino.

All’interno del Museo ebraico di Padova , in via delle Piazze, 26/a, gestito da Coopculture c’è anche un piccolo Bookshop con i testi fondamentali per approfondire l’ebraismo e la sua storia ed alcuni oggetti di merchandising.

Per restare informati su tutte le iniziative ed attività del museo, oltre che per avere informazioni su orari e biglietteria, viisitate il sito ufficiale del Museo della Padova ebraica e la pagina facebook del museo

Alberto Botton

Museo della Padova ebraica. Nell’antico ghetto un luogo per scoprire storia e cultura della comunità ebraica ultima modifica: 2021-09-07T00:07:00+02:00 da Alberto Botton

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.