Home Monumenti e Musei MuVi, il museo del vino dei Colli Euganei!

MuVi, il museo del vino dei Colli Euganei!

3947
0
museo del vino Colli Euganei

Quest’oggi vi parlo di un piccolo e significativo museo, il MuVi, museo del vino Colli Euganei che ho visitato in occasione del blogtour di cui vi ho raccontato in questo post. E’ stato allestito ed inaugurato lo scorso anno a Vo, presso la sede del Consorzio di Tutela dei Vini dei Colli Euganei e rappresenta, a mio avviso, uno splendido presidio di identità e cultura del territorio. Vo è un comune alle pendici occidentali dei Colli Euganei che vanta una secolare tradizione vitivinicola e per questo punto di riferimento privilegiato per ospitare la sede del Consorzio e Museo a tal punto che Vo fa parte dell’associazione nazionale Città del Vino.

Il Museo del Vino dei Colli Euganei a Vo’

Il MuVi riesce a comunicare in modo interessante e coinvolgente la vocazione vitivinicola del territorio euganeo e mostra attraverso il percorso didattico come nel corso dei secoli l’uomo abbia saputo sfruttare le caratteristiche naturali e plasmare il paesaggio per le proprie esigenze produttive e di come questa attività abbia lasciato testimonianze nei documenti pubblici ma anche nello stile di vita delle persone, nei racconti e negli scritti di poeti e scrittori, nelle opere degli artisti.

Per i padovani e per i turisti interessati a visitare Padova che volessero cogliere l’occasione per scoprire anche gli splendidi Colli Euganei la visita al Museo del Vino Colli Euganei potrebbe essere propedeutica all’andar per cantine in modo consapevole del contesto geografico, naturalistico, storico poiché il vino rappresenta forse uno dei “testimonial” più graditi, almeno a chi lo sa apprezzare.

Quando si sorseggia un calice di vino non si ingurgita semplicemente del liquido alcolico in grado di dare quella piacevole sensazione di ebbrezza ma si assapora quel territorio.
Degustare un vino significa degustare le vigne, i profumi dell’ambiente, l’esposizione al sole e ai venti, si apprezza il saper fare dei vignaioli, il canto e l’allegria dei vendemmiatori, il lavoro dei mastri per realizzare le botti dove il vino invecchia ed ogni vino vero contiene in se tutte le storie di queste persone e di questi luoghi.

Il Muvi, museo del Vino Colli Euganei, è coinvolgente e affatto noioso perché accontenta sia chi vuol dare una sbirciata veloce sia chi vuole addentrarsi in modo approfondito nel mondo dei vini euganei, forse non tra i più noti vini del Veneto ma che, grazie ad un gruppo sempre più nutrito di produttori, sta da tempo elevandone la qualità. Per altro il terroir dei Colli Euganei è poco rappresentativo rispetto al resto del Veneto perché questo centinaio di colline, in una superficie geografica piuttosto ristretta, concentra una grandissima varietà di microclimi e pedologia.

I Colli Euganei sono infatti davvero splendidi dal punto di vista ambientale e naturalistici ed impreziositi dalla rilevanza e da molti motivi di interesse, storico, artistico, religioso, letterario, sportivo, enogastronomico e anche per i suoi vini!

La visita inizia con una spettacolare proiezione sulle scale, salendo al primo piano, della formazione dei Colli Euganei, quando emersero dal mare in seguito ad attività eruttiva sottomarine circa 35 milioni di anni fa e poi successivamente qualche milione di anni dopo. Le vigne dei Colli Euganei sorgono quindi su terreni di origine vulcanica e sul territorio euganeo si possono trovare differenti tipologie di terreni e di rocce tra cui quelle basaltiche (per un post di natura geologica rimandiamo ad un’altra occasione ma al museo potrete imparare per conto vostro). Dagli aspetti geologici, naturalistici si prosegue seguendo un percorso ordinato cronologicamente a testimonianza dell’importanza del vino nel corso delle varie epoche, includendo le varie metodologie di lavoro, le innovazione tecnologiche ma mostrando anche carte, illustrazioni antiche e citazioni di personaggi illustri fino a a giungere all’ultima sala.

La visita si conclude in una sala “emozionale” pensata per laboratori, degustazioni e convegni. Qui ogni visitatore può fare una vera e propria esperienza sensoriale grazie ad originali strumenti che consentono di apprezzare il colore, i profumi di ogni vino prima di una degustazione dei vini Doc , il Colli Euganei “Rosso, il famoso “Fior d’arancio”, secco, spumante o passito, il Serprino, la versione euganea del prosecco.

Info e orari

Ingresso libero: giovedì mattina 9-13

Altri giorni ed orari su prenotazione con visita guidata e degustazione. La degustazione comporta un piccolo contributo in base al numero di vini che si desiderano assaggiare.

MUVI Museo del Vino Colli Euganei
Piazzetta Martiri 10, Vo’ (PD)
Tel. 049 5212107
www.collieuganeidoc.com promozione@collieuganeidoc.com

Visita la pagina facebook del Consorzio Vini Colli Euganei

Altri post su Musei e monumenti di Padova e provincia: http://www.blogdipadova.it/monumenti-e-musei/

Alberto Botton

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.