Home Padova cosa fare Parco Colli Euganei. Proposte sostenibili per vivere la natura

Parco Colli Euganei. Proposte sostenibili per vivere la natura

624
0
Parco Colli Euganei

Istituito nel 1989 il Parco Colli Euganei è il primo parco regionale del Veneto. Si estende per ben 18.694 ettari e comprende un centinaio di colline di origine vulcanica la più alta delle quali, il Monte Venda arriva a 603 metri


Il Parco Colli Euganei include 15 comuni tra cui quelli delle Terme Euganee come Abano, Montegrotto e Galzignano Terme, le città murate di Monselice ed Este ed Arquà Petrarca, uno dei borghi più belli d’Italia. Nel cuore della provincia di Padova e della Regione Veneto quello dei Colli Euganei è un territorio tutto da scoprire e da godere all’aria aperta respirandone i profumi ed ammirando i colori, sempre diversi, che ogni stagione ci regala.

Il Parco Colli tutela un’area di grande pregio naturalistico e di interesse geologico. Queste colline si formarono circa 35 milioni emergendo dal mare come un arcipelago di piccoli isolotti vulcanici.
In seguito, fino a 2 milioni di anni fa, il mare iniziò a ritirarsi e lasciare spazio alla formazione della pianura padana con questi isolotti ad assumere l’aspetto attuale. Il poeta romantico inglese P.B Shelley le vedeva come “isole senza mare”.

I Colli Euganei sono un paradiso di biodiversità e comprendono piante tipiche della macchia mediterranea e, allo stesso tempo, residui dalle ultime glaciazioni del Quaternario.
Per perseguire gli obiettivi di tutela e valorizzazione dell’integrità naturale, il Parco propone varie attività. Tra queste sono molte le attività mirate all’educazione ambientale per le scuole ma anche le opportunità di fare escursioni assieme alle guide naturalistiche della Coop. Terra di Mezzo.
Se vi interessa l’aspetto naturalistico ed archeologico del Parco, molto carino e ben fatto è il piccolo Museo dei Colli Euganei di Galzignano Terme.

Casa Marina, ai piedi del Monte Venda, è centro di educazione ambientale del Parco Regionale dei Colli Euganei e ospita anche un ostello per chi desidera una “full immersion” in questo territorio.

Cosa vedere nel Parco Colli

Questo territorio però non è semplicemente un parco naturale da tutelare e valorizzare. Da sempre l’uomo ha abitato queste colline e non mancano i reperti e le testimonianze storiche, artistiche e culturali delle varie epoche.
Presso il Museo Nazionale Atestino di Este si può fare un viaggio all’epoca dei Veneti Antichi e dei romani.
Le città murate di Este e Monselice, il borgo medievale di Arquà Petrarca, i castelli, monasteri ci riportano invece al Medioevo mentre le ville rappresentano a pieno il Rinascimento veneto.

Ho già pubblicato un post con i suggerimenti su cosa vedere sui Colli Euganei (vedi link a fondo pagina). In quest’articolo ci tenevo a sottolineare l’aspetto naturalistico del Parco e di come questo possa, anzi, debba essere frequentato e fruito in modo sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Visitate qui il sito ufficiale del Parco regionale dei Colli Euganei.

Trekking in Veneto: l’opzioni “colline euganee”

Il Parco Colli si presta per trascorrere qualche ora all’aria aperta e, per chi ci legge da fuori, anche per una vacanza attiva di qualche giorno. Tra le attività che si possono fare il trekking Colli Euganei è particolarmente apprezzabile ed interessante

Camminare immersi nella natura, cercando di sintonizzarsi con essa, è un vero e proprio toccasana per la mente e per il corpo. Avanzando al vostro personale ritmo, ascoltando il proprio respiro, respirando e percependo i profumi ed i colori di alberi, piante è possibile allontanare, almeno per un po’, lo stress delle nostre città, non sempre a misura d’uomo…
Non a caso molte erbe officinali hanno proprietà salutari.

Pare che passeggiare 30 minuti nei boschi abbia l’effetto di ridurre del 10% ipertensioni e depressioni: lo dice uno studio dell’Università del Queensland, Australia.

Come leggerete nel paragrafo successivo sono molti i percorsi e i sentieri a disposizione di chi desidera fare trekking sui Colli Euganei.
Io ho pubblicato un articolo raccontandovi del percorso a piedi sul Monte Venda che vi condurrà ai suggestivi ruderi del Monastero degli Olivetani e il sentiero del Monte Ceva, che troverete sorprendente.

Sentieri Colli Euganei

Fare del trekking è possibile grazie ai molti sentieri dei Colli Euganei, tracciati, segnalati e georeferenziati dai tecnici del Parco con le varie informazioni utili su aree di sosta, luoghi di interesse e dettagli su flora e fauna.
Questi sentieri attraversano un po’ tutto il territorio euganeo attraverso campagne, boschi fino a salire sulle cime dei Colli da cui godere di meravigliosi panorami sul paesaggio circostante.

I sentieri dei Colli Euganei sono vari diversi tra loro perché vario è il territorio e di varia difficoltà. Ognuno può comunque trovare quello più adatto per livello di allenamento e per interesse.
Alcuni di questi sono semplici e parzialmente asfaltati, pensati anche per accompagnare disabili in carrozzina e bambini come il n. 9, sul Monte Venda, altri sono invece adatti ad escursioni esperti e richiedono molte ore di cammino.
Tra questi la mitica “Alta via dei Colli Euganei”, sentiero contrassegnato con il n.1.
Poi ovviamente esiste la via di mezzo, che un po’ tutti possono fare, facendo un po’ di fatica…del resto l’attività fisica richiede un minimo di sforzo, altrimenti c’è sempre il divano 😉

Vedrete però che dopo aver trascorso un po’ di tempo, camminato all’aria aperta nella natura, anche se un po’ stanchini, sarete senz’altro appagati da questa esperienza.

Parco Colli Euganei in bicicletta

Un’altra modalità per trascorrere qualche ora all’aria aperta o per pensare la propria vacanza attiva in Veneto è quella di andare alla scoperta dei Colli Euganei in bicicletta.

Con la propria bicicletta personale, o dopo averne noleggiata una, normale o, se non siete troppo allenati, una e-bike o bici elettrica, avrete a disposizione tutto un territorio da scoprire in modalità sostenibile.

Personalmente ho amato provare le bici elettriche perché sono un mezzo democratico per permettere a tutti di fare cicloturismo sui Colli Euganei ed oltre, anche a chi non è troppo sportivo ed allenato.

L’anello ciclabile Colli Euganei è una fantastica infrastruttura che facilita l’organizzazione di un tour panoramico. Pedalando lungo canali e corsi d’acqua su tratti per lo più sterrati all’esterno del gruppo collinare potrete fare il giro completo in 63 km circa. Tuttavia, anziché girare intorno, suggerisco di percorrere quel tratto dell’anello che vi consenta poi, una volta lasciato, di prendere un’altra strada con vi conduca all’interno del Parco.

Lungo l’anello potrete vedere bellissime ville, l’Abbazia di Praglia, il castello del Catajo ed attraversare i centri di borghi quali Battaglia Terme, Monselice ed Este. Tuttavia è anche vero che per vedere altrettante meraviglie come il borgo medievale di Arquà Petrarca, il giardino di Valsanzibio, Villa dei Vescovi e salire sulle cime delle colline, dovete entrare nel cuore del Parco.

Personalmente vi segnalo e suggerisco 3 tour Colli Euganei in bicicletta che io stesso ho provato! 

Alberto Botton


Leggi anche:

Summary
Article Name
Parco Colli Euganei. Proposte sostenibili per vivere la natura
Author
Blog di Padova

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.