Home Senza categoria Regali di Natale “solidali” al Negozio Emergency di Padova!

Regali di Natale “solidali” al Negozio Emergency di Padova!

2728
0
emergency Padova Natale 2014

Negozio di Emergency a PadovaCirca 100 i volontari coinvolti nell’apertura del negozio, provenienti dai 12 gruppi del Veneto. Scendono da tutte le province della regione per mettersi a servizio nella sede temporanea di Padova. Lo spazio negozio diventa una vera e propria casa che accoglie e mette in relazione amici vecchi e nuovi. È occasione unica di scambio, condivisione di esperienze e risorse. Luogo di incontro che permette di vedere una parte di quel grande collage di volti generosi che è l’affresco dei volontari di Emergency.

Competenze, disponibilità, tempo, passione, energia messe in gioco per sostenere i progetti di Emergency. Con il Natale 2014 ritorna il Negozio di Emergency a Padova. Il 29 novembre è stato inaugurato in Corso Garibaldi 14 il temporary shop di Emergency. Sono 16 le città in tutta Italia che in queste settimane ospitano i negozi temporanei della ONG impegnata nei paesi in guerra e non solo, dove è disatteso il diritto alla salute gratuita e di qualità per tutti.

Quest’anno il ricavato dei negozi di Natale andrà ai progetti in Afghanistan ed è dal Panjshir (regione afghana) che arrivano i racconti e le immagini esposte in una delle pareti del negozio. La finestra aperta su Emergency racconta della missione di Paola, infermiera di Treviso e coordinatrice dei volontari veneti ora in servizio all’ospedale di Anabah. Sono storie di guerra, non raccontata dai giornali perché colpisce poche vittime, perché poco rilevante, e storie di nascite che non si fermano davanti alla crudeltà e alla stupidità dell’uomo.

Emergency è presente nel Paese dal 1999 con i due Centri chirurgici per vittime di guerra a Kabul e a Lashkar-gah, il Centro medico e il Centro di maternità ad Anabah, in Panshir, e più di quaranta Posti di primo soccorso e Centri sanitari che hanno garantito cure gratuite a oltre 4 milioni di persone.

10841142_10205748082449287_689055146_n17 giorni di apertura, 7 eventi tra musica e conversazioni su libri, 136 ore disponibili per cercare i vostri regali di Natale e… non girarsi dall’altra parte, per contribuire a garantire il diritto alla salute a tutti.

Dai gadget classici, (tazze, calendari, maglie…) ai prodotti alimentari delle cooperative siciliane, come il cioccolato di Modica. Dalla pasta italiana ai prodotti artigianali afghani come le borse colorate, realizzate a mano dalle donne della cooperativa Silkroadbamiyan, i famosi vetri di Herat, le pashmine e gli scialli ricamati. L’artigianato africano con i meravigliosi copriletti decorati a batik o in colorato tessuto wax.

Dai giocattoli in legno alle bambole di pezza, dalla birra nostrana alle marmellate, ai panettoni.

La novità di questa edizione è la collaborazione con diverse cooperative carcerarie come la Banda Biscotti di Verbania e Salluzzo, Dolci in libertà della casa circondariale di Busto Arsizio, Sprigioniamo Sapori delle case circondariali di Ragusa e Catania. Oltre alla cooperativa di donne bosniache Insieme, che produce confetture biologiche a Srebrenica e Bratunac.

Se passerete al negozio troverete persone disponibili a seguirvi e consigliarvi e pronte a raccontarvi di Emergency, dei suoi progetti all’estero e in Italia, dell’opportunità di garantire un sostegno sicuro nel tempo che possa permettere una programmazione e una continuità certa ai progetti.

Dal 17 al 24 dicembre il negozio sarà aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.30. Il Negozio di Emergency è anche su facebook.

I volontari di Emergency