Home Web marketing & travel Tornano a Padova le Invasioni digitali. Cultura e turismo al tempo dei...

Tornano a Padova le Invasioni digitali. Cultura e turismo al tempo dei “social”!

1963
0
Invasioni digitali Padova 2014

Dal 24 aprile al 3 maggio in tutta Italia e non solo torna l’iniziativa delle “Invasioni digitali” giunta alla sua terza edizione. L’idea è quella di valorizzare il nostro immenso patrimonio artistico e culturale sfruttando anche i mezzi e gli strumenti che l’innovazione tecnologica sta rendendo disponibili cercando di cogliere i cambiamenti in atto nella società contemporanea.

Ce lo dicono tutti e ce lo diciamo tutti che cultura e turismo sono le più grandi risorse dell’Italia ma a fronte di migliaia di musei e di giacimenti culturali ancora esiste una visione “conservativa” della cultura, una gestione esclusiva e poco aperta al cambiamento quando invece in altri contesti internazionali il cambiamento anche nel mondo museale e culturale va di pari passo con il cambiamento della società in parte determinati anche dalle nuove tecnologie in grado di influire sugli stili di vita delle persone.

invasioni_digitali_cultura_italia“Invasioni digitali” vuole accelerare questo cambiamento promuovendo una visione “aperta e diffusa” del patrimonio culturale contribuendo ad uno svecchiamento delle istituzioni culturali attraverso una serie di iniziative la più importante delle quali avviene proprio in questa settimana. Leggi il Manifesto delle Invasioni Digitali.

Centinaia di eventi in tutta Italia sono stati organizzati e programmati, le “invasioni” appunto.  Migliaia saranno gli “invasori”, questi nuovi “barbari” appassionati di cultura, turismo, nuove tecnologie ma soprattutto del proprio territorio che , “armati” di smartphone, fotocamere e videocamere, tablet ma anche tanta fantasia si troveranno a vivere l’esperienza di visitare un luogo, un museo, un’area di interesse storico, artistico, artigianale,  cercando di comunicare l’evento sui propri profili “social”! Facebook, twitter, instagram, youtube saranno invasi a loro volta da contenuti testuali, video, fotografici che mostreranno al mondo le bellezze della nostra Italia utilizzando l’hashtag #invasionidigitali. Guarda qui il calendario delle invasioni per le quali non si parla di pubblico ma di partecipanti attribuendo loro il ruolo di protagonisti, comunicando così anche il fatto che i cittadini possano riappropriarsi di un bene pubblico, comune e quindi aperto.

Invasioni digitali 2015Insomma i “reperti” di un museo per quanto giustamente debbano essere tutelati e salvaguardati sono un bene pubblico, sono miei per cui per quale motivo dovresti vietarmi di fotografarli o di limitarmi nella possibilità di visita? E’ giusto pagare un biglietto per la cultura perchè la tutela, la divulgazione scientifica, la promozione hanno un costo ma non dimentichiamoci che è rimane un bene pubblico.

Anche a Padova ci saranno le Invasioni Digitali!! Lo scorso anno con l’impegno di molte persone ed assieme a varie realtà organizzammo anche noi l’invasione ai Musei Civici agli Eremitani (leggi qui e guarda le foto) prima, oltre che nella successiva iniziativa dei “Monuments Men” le mura di Padova ed la Rocca di Monselice. In occasione dell’invasione ai Musei Civici il videomaker Marco Mion realizzò il corto che potete vedere a fondo pagina e fu trasmesso anche dall’edizione nazionale del tg3!

Venerdì 24, saranno in 35 persone  tra bloggers, instagramers e videomaker che parteciperanno all’Invasione Digitale all’Orto Botanico, location scelta in piena sintonia con i temi di Expo 2015 ed il ruolo del nuovo giardino della biodiversità nell’esposizione universale (rileggi i il post “Expo 2015, Padova si promuove con un progetto condiviso!”) organizzata dalla DMO, mentre programmata per il 1 maggio l’Invasione Digitale al Colle della Mira sui Colli Euganei organizzata dal Comune di Torreglia con il supporto di Padova Eventi e per il 3 maggio il Master in Pianificazione e Gestione del Prodotto turistico promuove l’Invasione Digitale all’area archeologica di Montegrotto Terme, le “aquae patavinae”, così venivano chiamate le miracolose acque termali all’epoca degli antichi romani!

Alcuni contenuti e funzionalità non sono disponibile per via delle tue preferenze relative al consenso dei cookies

Questo accade quando queste funzionalità/contenuti indicati con “Google Youtube” utilizzano cookies che hai scelto di mantenere disabilitati. Per vedere questi contenuti o usufruire di queste funzionalità è necessario abilitare i cookies: click here to open your cookie preferences.

Alberto Botton

http://about.me/abotton

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.