Realtà virtuale immersiva - The Edge Be Brave Uqido Padova

Realtà virtuale immersiva . “The Edge-Be Brave” di Uqido è un’esperienza da provare!

Di realtà virtuale se ne parla da anni ma avete mai sentito parlare di realtà virtuale immersiva? Ve ne parlo all’indomani dell’esperienza fatta grazie alla virtual reality creata dalla software house padovana Uqido.

Innanzitutto vi dico che è una figata pazzesca e che dovete provare! Un’esperienza di questo tipo aperta al pubblico è una cosa unica in Italia e anche in Europa, il che è un orgoglio per Padova la cui Università, secoli dopo Galileo Galilei, continua a sfornare ed attrarre talenti nell’ambito dell’innovazione tecnologica. Si chiama “The Edge – Be Brave”  e si può provare fino al 31 dicembre nel temporary shop Uqido in via Emanuele Filiberto, 9.

Sostanzialmente la realtà virtuale immersiva è una realtà virtuale potenziata e che permette di immergersi completamente nelle ambientazioni e situazioni create da un team di ingegneri informatici. Verrete equipaggiati con cuffie, visore 3d, uno zainetto con non so cosa ci sia dentro, ed una serie di dispositivi tecnologici ma appena iniziata l’esperienza non vi accorgerete di nulla di tutto questo ma semplicemente vi troverete catapultati o meglio “teletrasportati” altrove. All’inizio vedrete un video che vi aiuterà a contestualizzare la vostra “missione” ma poi sarete protagonisti in tutto e per tutto!!

Vi facevo riferimento alla realtà virtuale immersiva come ad una realtà virtuale potenziata: è proprio così, immersività e multisensorialità sono le caratteristiche di questo tipo di esperienze e “The Edge- Be Brave” vi porterà in un ambiente naturale dalla bellezza mozzafiato chiedendovi di essere un po’ coraggiosi nell’esplorarla, lo dice il nome stesso. Camminando in questo paesaggio ci si dimentica completamente di essere in centro a Padova e questo grazie anche alla multisensorialità che oltre ad “ingannare” la vista, lo fa con gli altri sensi: sentirete infatti il vento soffiare sui vostri capelli, i versi degli uccelli etc etc non voglio spoilerare nulla! Insomma l’esperienza di realtà virtuale immersiva di Uqido agisce non solo su vista ed udito ma anche tatto ed olfatto… Sono pochi minuti ma di grande intensità sensoriale, un’emozione così forte e reale che, sarà che l’ho provata alle 9 di mattina, ma un po’ le gambe mi tremavano alla fine!

Il consiglio è semplice ma diretto. Provate The Edge – Be Brave perché un viaggio emozionante e coinvolgente! Fino al 31 dicembre in via Emanuele Filiberto,9, poi The Edge e Be Brave farà un tour in molte città italiane, Milano, Firenze, Bologna, Roma e Venezia.

Per info e prenotazioni: http://theedge.uqido.com/

The Edge – Be Brave from Uqido on Vimeo.

Realtà virtuale immersiva ed Uqido, la software house padovana impegnata su molti fronti

La realtà virtuale immersiva e i suoi ambiti di applicazione

Se l’esperienza “The Edge – Be Brave” è un bellissimo esempio di realtà virtuale immersiva nell’ambito ludico e dell’intrattenimento sono moltissimi gli ambiti e le potenzialità che questo strumento ha per essere utile ed efficace.

Oltre all'”Entertainment” puro può essere utilizzata nel settore dell’Arte e della Cultura per rendere maggiore coinvolgente il percorso espositivo di un museo: pensate se ai Musei Civici agli Eremitani, nella Sala Egizia, si potesse, indossati i visori e varie attrezzature, vivere le emozioni della scoperte archeologiche in compagnia di Giovanni Belzoni , l’Indiana Jones padovano e così via oppure utilizzare questo tipo di esperienze per rendere ancora più emozionale e coinvolgente lo “storytelling” di una destinazione turistica.

Nell’ambito del Design e Architettura la realtà virtuale immersiva può facilitare l’immaginazione sul risultato finale dei lavori di restauro o di costruzione di una nuova casa, di un’appartamento etc. Molto importante l’utilizzo della realtà virtuale immersiva nella sfera della Salute e del Benessere. Parlando con alcuni ragazzi del team Uqido mi è stato spiegato che le applicazioni possono essere tantissime: provare determinate situazioni può aiutare le persone a superare ciò che ci crea maggiormente disagio e a controllare stress ed emozioni che queste ci generano. Immersi in questo tipo di realtà virtuale aiuta inoltre a ridurre il dolore e a distrarre chi è costretto in lunghe degenze, permettere di vedere luoghi lontani del mondo da un letto di ospedale migliorando la qualità della vita a chi soffre e a chi li assiste, e moltissime altre ancora.

Se volete conoscere meglio l’approccio di Uqido ed il suo impegnato sulla frontiera della realtà virtuale immersiva, visitate il loro sito: http://vr.uqido.com/

Uquido, da start-up a software house in espansione

Uqido è stata fondata da Pier Mattia Avesani e Alberto Siletti quasi 8 anni fa, allora una promettente start-up che aveva ideato una metodologia per ridurre il tempo di attesa e per organizzare le code negli uffici pubblici. Fu quello il primo progetto di successo che consentì ad Uqido di instaurare un rapporto con istituzioni ed enti pubblici vari. Da allora molti altri progetti sono stati sviluppati, il team si è ampliato sempre più e così il conseguente ed ambizioso piano di espansione che prevede una nuova e bellissima sede che a breve aprirà in zona Chiesanuova, un luogo significativo della Padova Smart City e del mondo dell’Innovazione tecnologica sui cui la nostra città punta molto.

La realtà virtuale immersiva e realtà aumentata sono per Uqido, che opera nel B2b, sono due importanti voci della propria proposta rivolta ad aziende ed istituzioni sempre con l’obiettivo di realizzare esperienze e prodotti di grande qualità ma questa giovane società si occupa anche di sviluppo software e gestionali, di attività innovative di Digital Marketing e misurabili, di sviluppo e gestioni App.

Possiamo dire quindi che Uqido, tra le moltissime start-up nate in questi anni, è una di quelle che ce l’ha fatta diventando una società solida.  Complimenti! Visitate il sito ufficiale di Uqido: https://www.uqido.com/

Alberto Botton

http://about.me/abotton

Condividi il post! ;)