Home Live Blogging We “Feel Good”! Anche noi al festival del benessere abbiamo raccontato il...

We “Feel Good”! Anche noi al festival del benessere abbiamo raccontato il territorio euganeo!

7710
0

Si è conclusa domenica 31 agosto la prima edizione del Feel Good festival, l’iniziativa pensata da Nordest Eventi che ha coinvolto moltissime realtà del territorio per promuovere le  Terme Euganee come destinazione turistica in grado di offrire ai visitatori ma anche ai residenti un’esperienza di vacanza attiva che vada oltre la già nota eccellenza termale.

feelChi ci segue, specialmente tramite i nostri social network, avrà notato come siamo stati particolarmente coinvolti nel segnalare gli eventi di questo festival e nel parteciparvi in prima persona. Il Feel Good Festival ha rappresentato infatti per  noi del Blog di Padova l’occasione per proporci come “social media partner” assieme  ad altre due realtà che abbiamo iniziato a conoscere, apprezzare e con cui abbiamo deciso di collaborare: il portale Padova Eventi, la più completa fonte di informazione via web degli eventi in programma su tutto il territorio provinciale e l’Applicazione Colli Euganei & Terme, l’app per smartphones gratuita in grado di offrire la più completa, usabile, ed aggiornata guida mobile del territorio euganeo.

Con questo messaggio volevamo infatti ringraziare Antonio Maconi e Victoria Cebotari di VeneziePost/Nordest Eventi per questa opportunità di partecipare come “staff” ad un evento che riteniamo essere stato importante per il territorio e nella cui visione, orientata nel  “fare rete/sistema/governance” crediamo molto. Pensiamo sia infatti questo tipo di approccio, il lascito del Feel Good festival: considerare i singoli attori ed operatori come parte di un sistema che guarda al futuro ispirati da una visione il più possibile condivisa e mettere quindi finalmente in pratica concetti fin qui buoni per essere troppo spesso utilizzati dagli addetti ai lavori solamente durante conferenze o interviste.

10620810_704229449644862_7540859242743454608_nLe giornate del Feel Good sono state per noi l’occasione per raccontare gli eventi in programma, condividendo parole ed immagini via facebook, twitter ed instagram utilizzando l’hashtag #feelgood01.

Personalmente, come residente nella prima periferia di Padova e come blogger più presente sulla città, ho potuto conoscere decisamente meglio Abano, Montegrotto, i Colli Euganei: mai mi ero recato così spesso da queste parti. Vivendo anche con l'”occhio” da turista il Feel Good festival mi sono reso conto di diversi aspetti su cui non mi ero troppo soffermato in passato e cioè che le potenzialità attrattive delle Terme Euganee sono enormi così come molte sono le eccellenze che vanno oltre alla certificata salubrità delle acque termali.

Dico questo perché noi ci siamo proprio divertiti. Nell’arco di un pomeriggio, ad esempio, ho partecipato ad alcune attività sportive al Parco Termale di Abano, ascoltato Stefano Bartezzaghi parlare di enigmistica, ho trascorso un’oretta in piazza a Montegrotto per l’aperitivo, sono stato all’Hotel Terme Preistoriche per il concerto di un grande della musica jazz internazionale qual è Uri Caine ed ho concluso la serata con una deliziosa cena ispirata alla cucina degli antichi romani presso gli scavi archeologici di Montegrotto. I turisti ospiti degli hotel hanno potuto godere delle piscine termali fino all’1 di notte oltre che dei vari servizi di wellness.

1920628_704764822924658_6522074912507155945_nScorrendo gli eventi del festival, molti dei quali, ad esclusione dei “talk” con gli ospiti di nome, possono e vengono già organizzati durante tutto l’anno come le degustazioni nelle cantine dei colli, le attività sportive, i concerti, mi sono reso conto di come Abano e Montegrotto siano in grado di offrire una vacanza attiva, movimentata e divertente anche per i giovani visto il connubio tra benessere, attività fisica, eventi culturali, gite sul territorio della prima regione turistica d’Italia, enogastronomia. Non mancano le nuove iniziative penso alla rassegna “Jazz by the pool” dell’Hotel Terme Preistoriche, alla piscina più profonda del mondo Y-40 dell’Hotel Millepini, all’hotel Terme Neroniane con gli scavi archeologici sulla sua proprietà,le cene archeologiche agli scavi di Montegrotto, il nuovo Parco letterario dei Colli Euganei.

Quello che mancava, forse, e che il Feel Good ha suggerito, è un modo nuovo di comunicare il territorio per far emergere tutte le sue ricchezze e specificità e coinvolgere gli operatori in modo tale che ognuno si senta motivato e responsabilizzato come promotore del territorio stesso oltre che della propria attività. Spero quindi che il “vizietto” dell’albergatore che non promuove troppo il territorio e gli eventi per paura che il suo cliente possa trascorrere troppo tempo fuori dall’albergo e consumare altrove sia ormai una leggenda metropolitana superata.

feel good festivalIn questo senso il sito internet del Feel Good festival sembra già un portale di destinazione turistica con in alto i “tab” dei luoghi da frequentare “Terme” e “Colli Euganei e Bassa Padovana”,  quello sui “sapori” come proposta turistica “motivazionale” (a cui ne aggiungerei altre tra cui “Sport ed attività fisica”), c’è la pagina su “come raggiungere la destinazione”, quella relativa ai moltissimi luoghi di interesse “a due passi” e quella per prenotare il weekend.

Concludo con il video dell’intervento di Antonio Maconi al TedX del 1 marzo scorso il cui tema è perfettamente centrato su quanto abbiamo scritto in questo post. E’ molto interessante perchè non si concentra tanto sul come fare rete/sistema ma su quali sono le persone che fanno rete. E voi che ne pensate? Siete fra queste? 😉

 

Alberto Botton

http://about.me/abotton