WOWnature Padova riforestazione urbana Padova

WOWnature Padova. 10.000 alberi da piantare assieme per l’ambiente e la salute di tutti

Il cambiamento climatico dovuto all’inquinamento e alla poca cura dell’uomo nei confronti dell’ambiente è uno dei grandi problemi della nostra società e gli effetti sul nostro pianeta e su di noi che lo abitiamo si delineano sempre più minacciosa all’orizzonte: oggi vi parlo di WOWnature Padova. Si tratta di un’iniziativa ideata dallo spin off universitario Etifor ed adottata dal Comune di Padova che assieme ad altre, potrà dare un contributo ad un cambiamento virtuoso. Inserisco quindi questo post nel tag “Padova una città in trasformazione“.

Di cosa si tratta? Parlando di un tema enorme come il cambiamento climatico e l’inquinamento si pensa spesso agli accordi internazionali, ai vertici fatti dalle grandi potenze mondiali sul clima e c’è chi, dimentica forse, che un impatto lo si può avere a partire dal “locale” per ispirare attraverso iniziative virtuose e buone pratiche anche gli altri, prima i nostri “vicini” nella speranza che lo stesso venga fatto nel resto del mondo. Potrei cercare sul web citazioni di illustri filosofi ed umanisti ma non ho voglia e cito una vecchia e poco conosciuta canzone degli U2 “And I can’t change the world/But I can change the world in me”…il concetto è semplice e chiaro, quasi banale forse. Magari non possiamo cambiare il mondo ma possiamo comportarci in maniera corrispondente al mondo che vogliamo, possiamo dare il buon esempio e allora a questo punto anche il nostro piccolo, anche quello che facciamo a casa nostra, nei nostri quartieri, nelle nostre città è importante ed ha un impatto, è una questione di responsabilità nei confronti della società ed un modo per dar valore a noi stessi.

WOWnature Padova riforestazione urbana a Padova

Inquinamento e riscaldamento globale. Che fare? Compiti per casa

Come detto parliamo di un grande tema ma non ho intenzione di parlarvene nel dettaglio. Non sono uno scienziato, ne un’attivista ambientalista (che rispetto ed apprezzo per impegno e dedizione) ma solo un cittadino come tanti e che come tutti può informarsi su tutto lo scibile umano. L’era della rivoluzione digitale e della società dell’informazione consente un po’ a tutti di farsi un’idea e di informarsi, anche in modo approfondito, su tutto lo scibile umano sfruttando l’enorme quantità di informazioni disponibili gratuitamente nel web.

Io mi limito a dire una cosa. Di inquinamento si muore, la pessima qualità delle aria delle nostre città può far sviluppare patologie varie e problemi alle vie respiratorie, di Pm 10 e dell’ancora più pericoloso Pm 2,5 se ne sente parlare così come di sforamenti dei limiti massimi considerati accettabili dalla legge e nella Pianura Padana la situazione è grave e la nostra città è tra quelle che più di tutte soffre di questo problema.

Sul riscaldamento globale, oltre ai cataclismi naturali che succedono sempre più spesso, un tempo associati a paesi con un clima (sub)tropicale c’è proprio il problema del riscaldamento. Con società composte sempre più da una maggioranza di persone in età avanzata, gli eccessi di calore, i colpi di caldo, la siccità, oltre a determinare gravi avere gravi ripercussioni sulla nostra agricoltura rappresentano un problema un altro problema per la nostra salute.

Se ancora non vi siete informati su questo tema per mancanza di tempo vi posso capire ma prima di giudicare per partito preso l’amministrazione della vostra città quando vengono prese misure quali “blocco del traffico”, targhe alterne, divieto di circolazione di mezzi inquinanti fermatevi un attimo a riflettere: sono sicuro che abbiate capito che le ragioni sono serie.

WOWnature Padova. I cittadini protagonisti di un ambizioso progetto di riforestazione urbana per migliorare la qualità dell’aria e difenderci dalle ondate di calore

Da qualche parte bisogna iniziare e anche se nella nostra città non c’è un piano complessivo che comunichi ai cittadini le varie iniziative per migliorare la qualità dell’aria di Padova, effettivamente queste iniziative ci sono, sono state messe in campo e dovremmo tutti sostenerle. Ecco perché ho deciso di scrivere questo post: per fare la mia piccola parte!

10.000 nuovi alberi a Padova da piantare assieme. WOWnature Padova, un progetto partecipativo che coinvolge tutti noi cittadini!

Bosco Limite Etifor WOWnature Padova

Il “Bosco limite” a Carmignano di Brenta

Ma veniamo al dunque. Già qualche anno fa Etifor aveva lavorato ad un progetto partecipato denominato “Bosco Limite” (visitate il sito) che ha portato alla realizzazione di un bel bosco a Carmignano del Brenta e da quella positiva esperienza, immagino, si sia deciso di valorizzare il modello anche in altri territori.
Cos’è WOWnature Padova e come possiamo contribuire e sostenere questa iniziativa? L’amministrazione pubblica si è posta l’obiettivo di piantare nel corso dei prossimi anni ben 10.000 nuovi alberi e lo vuole fare contando sui propri cittadini più sensibili a questi temi cercando anche di sensibilizzare il più possibile gli altri e questo progetto messo a punto da Etifor è stato proprio pensato a questo scopo.

Perché gli alberi? Gli alberi sono un prezioso alleato per ridurre il CO2 e lo smog nelle nostre città e leggendo e cercando informazioni in internet ho trovato che ci sono tipologie di alberi che più di altri hanno la capacità di assorbire smog. Uno studio del CNR di Bologna ha individuato le specie di alberi più adatte: leggi questo bell’articolo dal magazine Lifegate. E’ così che nelle nostre città è fondamentale avere delle aree verdi il più ampie possibile per contrastare l’inquinamento dell’aria e sappiamo inoltre che dove c’è del verde, rispetto alle strade asfaltate, la temperatura è sempre di qualche grado inferiore. 8 nuovi alberi possono “mangiarsi” il PM10 provocato da un auto nel corso di un anno! Aree verdi, ombreggiate, con presenza di acqua dovranno essere previste nelle città del futuro per far fronte al cambiamento climatico e all’inquinamento.

WOWnature è il nome di una piattaforma web ideata da Etifor, spin-off dell’Università di Padova (Agripolis) e realizzata con il contributo del Comune di Padova che è stata pensata per portare avanti questo progetto di riforestazione urbana a Padova coinvolgendo i propri cittadini. Se il WOWnature Padova è il nome della piattaforma, il nome del progetto è O2, come la molecola di ossigeno.

Come funziona WOWnature Padova e come noi cittadini possiamo partecipare?

 

Come funziona WOWnature Padova e come noi cittadini possiamo partecipare e contribuire? Già molti cittadini hanno iniziato, ed anche io. Lo possiamo fare essenzialmente in due modi:

  • adottando un albero o più alberi in uno dei terreni messi a disposizione dal Comune di Padova ma anche da enti, associazioni, gestore di aree verdi, privati. Adottare un albero è assolutamente abbordabile dal punto di vista econonico: un nocciolo costa 18€, una quercia 38€, un frassino 34 €un carpino o un acero o un tiglio 28€, una frangola 14 € etc etc. Adottare un albero ti fa entrare nella community del progetto e potrai partecipare alle iniziative che verranno organizzate, anche piantare il tuo albero in prima persona.
    Sono stati scelti terreni a ridosso delle aree più trafficate proprio per permettere agli alberi di “mangiare” più smog possibile: tra questi Chiesanuova, Mortise, Arcella, capolinea nord del tram, Altichiero, Torre, Ponte di Brenta,
  • diventando “Host”: se gestisci un’area verde o hai un terreno che vorresti mettere a disposizione affinché vengano piantati alberi puoi contattare il team di WOWnature e valutare assieme a loro questa possibilità.
  • proponendo iniziative ed attività per far vivere queste nuove aree verdi che sorgeranno e permettendo ai cittadini di goderne. Penso alle molte associazioni del territorio che qui potrebbero organizzare pomeriggi di giochi con i bambini, momenti di educazione ambientale, ginnastica, yoga o attività all’aria aperta.Tutto questo e molto altro ancora sarà possibile facendo parte e sentendosi parte della “community” di WOWnature. E sono già in molti ad aver adottato un albero!

Per tutte le informazioni e sopratutto per adottare il tuo albero vai al sito ufficiale dell’iniziativa: https://www.wownature.eu/

Non ci sono aree nella mia zona, diciamo Padova Sud così ho scelto l’Arcella e l’area verde di cavalcavia Camerini per far piantare e crescere un bell’acero che spero cresca in fretta (non conosco i tempi) per poterlo vedere bello grande e vedersi colorare le sue foglie in autunno! E voi che albero sceglierete?

Alberto Botton

 

 

Condividi il post! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.