Home Consigli utili Bike sharing Padova. Come muoversi leggiadri su una bici condivisa

Bike sharing Padova. Come muoversi leggiadri su una bici condivisa

273
0
bike sharing Padova

L’offerta di bike sharing Padova può contare attualmente su due servizi diversi, il Goodbike Padova e Mobike Padova. In questo post vi parlo di come funzionano.


Tra le esigenze più importanti che una città deve oggi soddisfare c’è la mobilità sostenibile ed è così che il Bike Sharing Padova offre a residenti, turisti o city users la possibilità di muoversi a Padova in modalità rispettosa dell’ambiente.

Il primo servizio di bike sharing adottato dalla città di Padova è stato il Goodbike Padova che consente di prelevare le biciclette, normali (200) o a pedalata assistita (50), dalle apposite stazioni / rastrelliere per poi riposizionarla in un’altra stazione in prossimità della destinazione.

Altra modalità di bike sharing Padova è il Mobike Padova, bike sharing a flusso libero che può contare su 300 biciclette mobike lite e 300 biciclette mobike classic. Essendo equipaggiate di gps tessera e lucchetto possono essere lasciate in giro e trovate tramite l’app da chi ne ha bisogno. L’app si scarica dall’app store o da google play. L’app consente di trovare la bici disponibile più vicina, di prenotarla e tramite il qr code vicino al manubrio il lucchetto di apre automaticamente. Le biciclette di Mobike Padova hanno pure delle stazioni fisse come per il Goodbike Padova.

Utilizzare il bike sharing è un’ottima soluzione non solo per chi non possiede una bici ma anche perché favorisce una certa intermodalità degli spostamenti. Una persona può arrivare da fuori città o dalla provincia e parcheggiare la propria auto comodamente fuori dalle zone più trafficate per poi utilizzare questo tipo di servizio. Lo stesso vale per chi arriva da pendolare in treno ed ha bisogno di un mezzo agile come la bici per gli spostamenti nell’area urbana della città e ancora molto utile se integrato con il sistema del trasporto pubblico locale.

Entrambi i servizi sono attivi tutti i giorni e disponibili 24 ore su 24 e propongono diverse formule di abbonamento.

Goodbike Padova, tradizionali e a pedalata assistita

https://www.instagram.com/p/BkLTkm6gxh1/

Il servizio di bike sharing Padova che ho provato e testato in prima persona è Goodbike Padova che può contare su 200 biciclette tradizionali color rosso e 50 a pedala assistita color bianco, tutte muniti di cestello davanti. Sono abbonato a questo servizio fin da subito quando ho accolto con entusiasmo questa novità per la città: che dire? Sono soddisfatto ma è anche vero che mi sarebbe piaciuto vedere installate alcune stazioni/punti di prelievo delle bici anche nel mio quartiere.

Il servizio consiste nella possibilità di prelevare una bici tradizionale o a pedalata assistita da una stazione per poi ricollocarla nella stazione più vicino alla destinazione. In pratica è molto utile per spostarsi da un punto A ad un punto B all’interno del centro storico. Ad esempio, gli studenti pendolari in arrivo a Padova con il treno possono prendere la bici in Stazione per andare all’Università e lo stesso i lavoratori che devono recarsi verso Padova est. Ma anche se si parcheggia l’auto fuori dalle mura è comodo usare il Goodbike Padova per spostarsi nel centro città, a fare commissioni, acquisti, incontrare persone, bersi uno spritz, visitare una mostra etc etc

Le stazioni infatti sono per lo più tutte all’interno del centro storico e nei luoghi “strategici” della città quali Stazione ferroviaria, tribunale, fiera, campus universitario al Portello, cittadella direzionale alla Stanga ed alcune zone periferiche come al Parco Fenice e in qualche parcheggio scambiatore in zone più periferiche.
Mancano stazioni presso alcuni quartieri , penso Arcella, Guizza, Paltana, etc etc e sarebbe, secondo me, molto utile implementarle qui per dare un’alternativa all’uso dell’auto ma anche degli autobus a chi deve recarsi in centro città.
D’altra parte la periferia è servita dal servizio Mobike Padova che quindi va a completare l’offerta.

Per usufruire del servizio è necessario abbonarsi al servizio GoodBike dopodiché ogni spostamento è gratuito se avviene entro una mezz’ora, tempo abbondantemente sufficiente per spostarsi da una stazione all’altra.
Utile è scaricarsi l’App “Bicincittà” per poter vedere la disponibilità delle biciclette presso le varie stazioni.

Per info sul servizio GoodBike Padova e le modalità di abbonamento: http://www.goodbikepadova.it/

Mobike Padova – bike sharing Padova a flusso libero.

Mobike Padova bike sharing a flusso libero
Mobike Padova in Prato della Valle (foto dalla pagina facebook ufficiale)

Il servizio MobiKe Padova ancora non l’ho provato (ma rimedierò) ma fin da subito è stato evidente il successo di questa modalità di bike sharing Padova. Le piccole (ma decisamente solide) biciclette con le ruote arancioni si notano eccome in giro per la città ed ormai fanno parte dell’arredo quotidiano.

Mobike è stato apprezzato non solo dai padovani ma anche dai moltissimi utilizzatori in diverse altre città d’Italia e del mondo. Si può utilizzare la stessa App e lo stesso servizio in oltre 200 città del mondo. Quest’aspetto è estremamente comodo per chi si sposta per lavoro e può ritrovare in altre città lo stesso servizio che utilizza nella propria.

Quello di Mobike Padova è bike sharing a flusso libero attivo h24 su tutto il territorio comunale in quanto è possibile utilizzare e lasciare la bicicletta Mobike ovunque purché ben parcheggiata e che non intralci il passaggio di altre mezzi e persone. La si può utilizzare anche nei quartieri, in periferia e quindi va a colmare il limite del servizio goodbike Padova e semplicemente qualora si decidesse di lasciarla lontana dal centro storico è necessario riportarla in zone più centrali entro 24h. E’ utile il suo uso integrato al sistema dei trasporti: ad esempio può essere utilizzato per raggiungere ed incontrare il servizio del tram che viaggia lungo una direttrice nord-sud.

Come funziona? Semplicissimo! Si scarica l’app Mobike dall’app store Ios o da google play per gli smartphone android, ci si registra indicando il numero di telefono per ricevere gli sms di notifica del pagamento e si collega all’app una carta di credito anche prepagata. Tramite l’App si individua sulla mappa la bicicletta più vicina, ognuna geolocalizzata e dotata di gps la si seleziona per l’uso e la si sblocca scansionando tramite il telefono il qr-code posto sulla bicicletta. A questo punto il lucchetto si aprirà automaticamente e e voi potrete utilizzare la bici. Una volta scesi e parcheggiata responsabilmente la Mobike, basterà richiudere il lucchetto e subito riceverete la notifica di pagamento del servizio. 20 minuti di corsa costa solo 1€. Davvero economico!

E’ possibile inoltre acquistare delle Mobike Pass, diverse formule di abbonamento da un minimo di 1 mese fino ad 1 anno di durata. Se si lascia la bicicletta in una delle 4 postazioni fisse di parcheggio Mobike (stazione ferroviaria piazza Cavour Prato della Valle Porta Portello) si ha diritto ad uno sconto mentre esistono alcune no parking zone, aree in cui non si può lasciare la bici.

Sul sito di PadovaNet tutte le informazioni su Mobike Padova oltre sul sito ufficiale di Mobike.

Alcuni contenuti e funzionalità non sono disponibile per via delle tue preferenze relative al consenso dei cookies

Questo accade quando queste funzionalità/contenuti indicati con “Google Youtube” utilizzano cookies che hai scelto di mantenere disabilitati. Per vedere questi contenuti o usufruire di queste funzionalità è necessario abilitare i cookies: click here to open your cookie preferences.

Alberto Botton


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.