Home Arti e cultura Un gioco in scatola di Padova? Spriss, paga e tasi!

Un gioco in scatola di Padova? Spriss, paga e tasi!

1864
0
gioco in scatola Padova

Gioco in scatola Padova. E’ disponibile un nuovo gioco in scatola per grandi e piccini ispirato alla nostra città. Si chiama “Spriss” ed è una sorta di Monopoli di Padova. E c’è pure il Blog sul tabellone!


Quando ne ho avuto notizia ne sono rimasto piacevolmente sorpreso, mi riferisco a “Spriss paga e tasi”, il nuovo gioco in scatola di Padova uscito di recente, un’idea fresca, divertente, frizzante, colorata che trovo anche un bellissimo modo per raccontare la città. Quando poi ho saputo che era nelle intenzioni degli autori inserire il blog nel gioco, mi sono letteralmente “gasato” sicché grazie perché effettivamente il Blog di Padova è presente nel tabellone!

Spriss Paga e tasi rientra nel campo dei giochi da tavolo di contrattazione e investimento e per questo può essere considerato una sorta di “Monopoli di Padova. Il gioco è prodotto da Demoela Giochi, società cooperativa di Genova, che ha già realizzato diversi di questi giochi in scatola per adulti (ma anche ragazzi e bambini) ispirati alle città italiane. Negli ultimi anni, infatti, stiamo assistendo ad una nuova epoca d’oro per i giochi in scatola, forse, oltre agli appassionati che mai hanno smesso di dedicarsi a questa forma di passatempo e divertimento, c’è un ritorno a questa modalità di intrattenimento che favorisce la socializzazione, l’incontro “in presenza” tra persone, in famiglia, tra amici e/o parenti durante le feste. Probabilmente ci si è resi conto che di tanto in tanto, staccarci da devices digitali, siti web etc etc non può che farci bene.

Non solo, oltre all’elemento di gioco, di strategia e di socializzazione, “Spriss” è anche un gioco attraverso il quale si può conoscere e parlare dei monumenti e delle attrazioni culturali di Padova e della provincia. Un divertimento di valore culturale dunque da proporre ai più piccoli come modo divertente per conoscere la città ma anche agli adulti che così, potranno ricordare i tempi e i giochi dell’infanzia in modalità “local”.

Infatti, visto che tema centrale di questo mio blog è il territorio ed il turismo, questo gioco in scatola di Padova può considerarsi anche come un’iniziativa di marketing turistico ed è per questo che inserisco il post nella categoria del blog “Dal mondo del turismo”. Se il concetto di gamification nel marketing implica proporre attività giocose in contesti non ludici, i più tradizionali giochi in scatola ispirati a città e ai territori diventano un’innovativa modalità di narrazione dove tradizione e innovazione stanno assieme.

Spriss paga e tasi è disponibile sul sito ufficiale di Demoela Giochi e presso i migliori punti vendita del territorio.

Spriss gioco in scatola di Padova

Ma veniamo finalmente a parlare del gioco, a Spriss, paga e tasi, che proprio per il suo contenuto di valenza culturale rientra tra quei giochi in scatola per adulti, non solo bambini e ragazzini, e che ben si presta anche come modalità di condivisione in famiglia e anche a scuola, secondo me.

Questo “monopoli” racconta in modo ironico e simpatico la “città dei tre senza” ed il territorio della provincia, si parla di “schei” e della storica vocazione padovana per il commercio (qui nella fattispecie anche di speculazioni immobiliari) ma anche delle bellezze architettoniche ed artistiche di Padova. Le carte “Toca fero” e “Jeja nera” richiamano gli “imprevisti e probabilità” del Monopoli. Non solo Padova quindi, con le sue contraddizioni, ma anche Colli Euganei, Arquà Petrarca, Cittadella, etc etc in un gioco che cerca di inserire molti degli elementi che descrivono Padova e la sua anima. Ed ovviamente gli spritz, o “spriss”, in dialetto padovano poiché come scritto sul blog, possiamo considerare Padova come capitale dello spritz: da aperitivo di origine austro-ungarica a bevanda ufficiale degli universitari fino a cocktail internazionale esportato dalla generazione Erasmus!
Ovviamente vince chi più si arricchisce e fa più “schei” quindi non esagerate con gli spriss!

Gli autori del gioco da tavolo di Padova sono Americo Carluccio che vende “cose per nerd” sul suo shop online Lamecks, Anna Cortelazzo, professionista nell’ambito della comunicazione integrata, l’illustratrice Chiara Fabbri Colabich, autrice dei bellissimi disegni ed illustrazioni di Spriss.
Il gioco in scatola dedicato a Padova è infatti il risultato di un lavoro di ricerca che ha impegnato a lungo i tre autori.

Intervistato, l’autore Americo “Lameks” Carluccio, dice: “La creazione di Spriss è stata come un puzzle. All’inizio avevo tanti spunti e idee da approfondire e pian piano ho dovuto fare in modo che ogni cosa andasse al suo posto cercando di conciliare le esigenze del gioco e la necessità di dare il giusto spazio a ogni caratteristica saliente di Padova. Per farlo ho dovuto tener conto e incastrare tra loro tantissimi elementi della Padova di oggi, come le sue problematiche e le sue polemiche, le passioni e gli interessi di ogni fascia di età, l’università e in genere il lato culturale e artistico, dare spazio sul tabellone o nelle carte ai “tre senza” di Padova e a tutti i paesi più importanti della provincia. Come per un’equazione, mi piace pensare che in base a tutto quello di cui dovevo tener conto e al mio modo di lavorare e creare, quello che ne è scaturito è stato grossomodo l’unico risultato possibile, di cui sono piuttosto soddisfatto. Ad aiutarmi nel lavoro sono state le fonti scritte, audio, tradizioni tramandate e le persone che vivono Padova ogni giorno“.

Il posto preferito di Padova per Anna Cortelazzo è Prato della Valle. “Quando andavo al liceo era lì che studiavo nei pomeriggi meno freddi, e lui e La Specola sono stati i luoghi dei miei primi appuntamenti (fa sorridere pensare che secoli fa fossero, rispettivamente, una palude e un carcere!). È proprio un piacere vederlo sulla copertina di Spriss!“.

Per Chiara Fabbri Colabich le bellissime illustrazioni realizzate per questo gioco da tavolo sono state frutto di lavoro di un processo di negoziazione tra i luoghi del cuore di Padova e di un lungo lavoro di ricerca.

Non mi resta che augurare a tutti buon divertimento con Spriss, l’unico spriss che si può prendere in gran quantità senza effetti collaterali. Evviva!

Link al gioco: https://www.demoela.com/prodotto/spriss-paga-e-tasi/

Alberto Botton

Un gioco in scatola di Padova? Spriss, paga e tasi! ultima modifica: 2022-10-26T00:50:00+02:00 da Alberto Botton

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.